ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto chimica

SOLIDI COVALENTI

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

SOLIDI COVALENTI

Esempi di solidi covalenti sono il diamante e la grafite, che sono due stati allotropici del Carbonio. Il diamante è la sostanza più dura che si conosca, mentre la grafite è una delle più tenere. La durezza è la resistenza a lasciarsi scalfire. Il diamante non conduce la corrente elettrica mentre la grafite è un buon conduttore. La grafite è untuosa al tatto, cioè lascia un segno sulle superfici su cui viene passata.


Struttura del diamante.

Il C è ibridato sp³, perciò il diamante è costituito da tanti tetraedri uniti per i vertici. Ogni tetraedro ha al centro un atomo di C e ai vertici 4 atomi di C. Dunque ogni C ha 4 legami covalenti. Tutti gli elettroni sono impegnati a formare legame e quindi non ci sono elettroni liberi che possano condurre  l’elettricità. Il diamante è una sostanza molto dura perchè i legami covalenti che uniscono gli atomi sono molto forti

Struttura della grafite.

Il C è ibridato sp² e ogni C si lega con legami covalenti ad altri 3 C e si formano così degli esagoni di atomi di C, che si sviluppano tutti su un piano. Essa  è costituita da tanti di questi piani sovrapposti. Tra un piano e l’altro ci sono solo le forze di Van der Wals, perciò la grafite è untuosa. Interi piani possono slittare su una superficie. Poiché l’ibridazione è sp² e ad ogni C resta un elettrone non impegnato nel legame chimico. Sono proprio tutti questi elettroni che costituiscono la nube elettronica delocalizzata che spiega la conducibilità elettrica






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta