ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto chimica

STRUTTURA DELL’ATOMO E PARTICELLE SUBATOMICHE

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

STRUTTURA DELL’ATOMO E PARTICELLE SUBATOMICHE

L’atomo è fatto da 3 tipi di particelle: i protoni (particelle con carica elettrica positiva), elettroni con carica elettrica negativa) e neutroni (privi di carica elettrica). La carica del protone e dell’elettrone sono uguali in valore assoluto ed opposte di segno. Le masse del protone e del neutrone è circa la stessa; invece, l’elettrone ha la massa 1836 volte più piccola di quella del protone. In un atomo sono presenti tanti protoni quanti elettroni e quindi l’atomo è elettricamente neutro, cioè non manifesta cariche elettriche. Il numero di protoni o elettroni presenti in un atomo è detto numero atomico. Il numero atomico di un elemento indica quanti protoni ed elettroni sono presenti in tutti gli atomi di quell’elemento. È proprio il numero atomico la caratteristica che distingue un elemento dall’altro. Le particelle che più contribuiscono a dare massa all’atomo sono protoni e neutroni si chiama numero di massa, che è quindi la somma del numero di protoni e neutroni presenti in un atomo. Il numero di massa serve per distinguere gli isotopi di uno stesso elemento. Gli atomi di uno stesso elemento non sono tutti uguali tra loro per quanto riguardala massa. Ci sono infatti atomi più pesanti e tomi più leggeri. Gli isotopi sono dunque atomi di uno stesso elemento ma con massa diversa poichè hanno un diverso numero di neutroni.

Legenda:  Z=  Num atomico    A= Num di massa

ISOTOPI DI IDROGENO

Simbolo

Protoni

Elettroni

Neutroni

A

nome

   ¹H

1

1

------------

1

Protio

   ²H

1

1

1

2

Deuterio

  ³H

1

1

2

3

Tritio

Di tutti gli isotopi possibili di un elemento ce ne è sempre uno più diffuso degli altri. Il numero di neutroni è circa uguale al numero atomico per elementi a basso numero atomico, ma all’aumentare del numero di questo, il numero di neutroni diventa molto superiore al numero atomico. Perciò all’aumentare del Z aumenta anche la massa atomica e non solo perché aumenta il numero di protoni ed elettroni ma anche perché aumenta il numero di neutroni.

MASSA ATOMICA

La massa atomica può essere assoluta o relativa. La massa assoluta è quella effettiva di un atomo che andrebbe misurata con le comuni unità di misura delle masse, ma è di impossibile determinazione e di scarso interesse, perciò per gli atomi si ricorre alla massa atomica relativa. La massa atomica relativa è la massa di un elemento A rispetto ad un altro scelto come riferimento e al quale viene attribuito valore unitario. Nell’800 si era scelto come riferimento l’atomo di H alla cui massa era stato dato valore 1. oggi si sceglie come riferimento la 12° parte della massa del carbonio 12. questa viene definita unità di massa atomica (u.m.a.). Per esempio l’O ha massa atomica relativa 15,9 u-m-a-, ciò significa che l’atomo di O è 16 volte circa più pesante rispetto alla 12° parte dell’atomo di carbonio. Conoscendo le masse atomiche relative si possono trovare anche le masse molecolari.                                                                            






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta