ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto diritto

Clausola penale - Rapporti tra cadente e cessionario - Compensazione giudiziale - Caparra penitenziaria

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Clausola penale: viene concordata anticipatamente la prestazione sostitutiva dovuta dal debitore, in caso di ritardo o di inadempimento, a titolo di risarcimento del danno causato al creditore.

effetti della penale:

il debitore deve are solamente la penale

il creditore: non deve provare di avere subito1danno equivalente all’ammontare della penale.

Rapporti tra cessionario e ceduto: con la cessione viene trasferito a un’altra1credito che accomnato dalle medesime garanzie che eventualmente lo assistevano in precedenza. 

Compensazione legale quando viene stabilita dalla legge e riguarda debiti omogenei, liquidi ed esigibili.



Confusione: ricorre quando le qualità di creditore vengono a conciliare giuridicamente nella medesima persona.

Delegazione titolata e pura:

1.Titolata: quando nell’obbligarsi nei confronti del delegatario, il delegato fa espressamente riferito al rapporto di provvista o a quella di valuta.

2.Pura: quando non fa riferimento ,né al rapporto di provvista ,né a quella di valuta

Delegazione liberatoria: si ha soltanto  se da parte del creditore vi è una dichiarazione espressa di liberare il debitore originario

Comulativa: si ha in mancanza di tale dichiarazione

Espromissione: ricorre quando1terzo si accorda di sua iniziativa con  il creditore e assume un’obbligazione dal debitore.

Accollo: si verifica quando un terzo si accorda con il debitore per assumere un’obbligazione che questi ha nei confronti del creditore.

divieto da cumulo: se la penale è stata prevista espressamente per il semplice ritardi il creditore può chiedere sia l’adempimento dell’obbligazione sia il amento della penale

Rapporti tra cadente e cessionario: se la cessione è a titolo oneroso il cedente è tenuto a garantire al cessionario l’esistenza del credito. 

Compensazione totale: quando ha lo stesso valore

Compensazione parziale: Quando ha un valore diverso.

Rapporto di valuta  e di provvista: ci sn 2 tipi di rapporti

1.tra il delegante e il delegato (detto rapporto di valuta).

2.Rapporto tra il delegante e il delegato (rapporto di provvista)

Delegazione del debito: consiste nell’incarico che il debitore rivolge a 1 terzo di obbligarsi nei confronti del creditore.

Responsabilità oggettiva: il debitore è sempre responsabile nel caso di inadempimento di un’obbligazione, anche se da parte sua non vi è stata alcun comportamento colposo o doloso.

Risarcimento X equivalente : consiste nel amento di una somma di denaro corrispondente al pregiudizio economico subito dal credito.




Danno emergente: perdita subita

Lucro cessante: mancato guadagno.

Risarcimento in forma specifica: consiste nel fare ottenere coattivamente al creditore lo stesso risultato che avrebbe se l’obbligazione fosse stata regolarmente adempita dal debitore.

Riduzione equilibrata: può essere eccessivamente gravosa X il debitore o sproporzionata rispetto al valore della prestazione, cosi la legge consente al giudice di ridurre in modo equo.

Caparra: consiste in una somma di denaro che una parte consegna all’altra al momento della conclusione del contratto.

Caparra cofirmataria: ha la funzione di  rafforzare l’impegno assunto con il contratto e costituisce una garanzia dell’ adempimento.

Caparra penitenziaria: quando costituisce il corrispettivo del diritto recesso.

Novazione oggettiva: quando la nuova obbligazione riguarda i medesimi soggetti, ma ha un oggetto o un titolo diverso da quelle precedenti Novazione soggettiva : consiste nella sostituzione di un nuovo debitore a quello precedente.

Remissione: è l’atto con il quale il creditore  rinuncia volontariamente al proprio diritto nei confronti del debitore.

Rinuncia espressa: quando viene compiuta con una dichiarazione esplicita.

Tacita: quando risulta da un comportamento del creditore oggettivamente incompatibile con la volontà di conservare di credito.

Compensazione: ricorre quando due persone hanno debiti reciproci l’uno verso l’altra, che si estinguono per le quantità corrispondenti.

 Compensazione volontaria: viene stabilita dalla volontà delle parti interessate e riguarda debiti non omogenei e liquidi

Caratteri dell’impossibilità

·          sopravvenuta

·          oggettiva

·          causa non imputabili al debitore

impossibilità parziale: il debitore deve eseguire la parte della prestazione che è ancora possibile, ma il creditore può rifiutare un adempimento parziale se non ha un apprezzabile interessa a riceverlo.

impossibilità temporanea: il debitore non è responsabile x il ritardo nell’ adempimento dell’ obbligazione ma deve eseguire la prestazione non appena divide possibile.

Colpa lieve: ricorre quando il debitore non osserva la diligenza del buon padre di famiglia.

Colpa grave: ricorre quando non è stata osservata la diligenza minima che normalmente è richiesta

Dalo: consiste nella volontà o nell’ intenzione del debitore di non adempire un’obbligazione.

Cessione del creditore: è l’accordo con il quale il creditore trasferisce a un’altra persona il suo credito nei confronti del debitore.

Compensazione giudiziale: viene stabilita dal giudice con una vertenza e riguarda debiti omogenei ed esigibili ma non ancora liquidi.

Rapporti tra cedente e ceduto: è la cessione di un credito che non richiede il consumo del debitore ceduto.






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta