ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto informatica

LINGUAGGIO C++

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

LINGUAGGIO C++

Questo linguaggio è un linguaggio di programmazione. Un programma è un codice sorgente in pratica un listato. È formato dalle librerie, dalla dichiarazione delle variabili, e dal programma in se. Le librerie servono per far funzionare la tastiera e il video e tutti gli altri dispositivi, le variabili che sono zone di memoria dove metter i dati ed elaborarli ci sono quelle tipo locali e globali, dopo c’è il programma in se dove le funzioni sono fornite da istruzioni e comandi o altre istruzioni.

Per creare un programma si deve descrivere i passi in modo da risolvere un problema.

Esempio di programma:

//librerie

#include <iostream.h>

#include <conio.h>

#include <stdlib.h>

//dichiaro le variabili



float a=0;

int i;

//inizio programma principale

void main()

Il linguaggio C lavora in modo testuale e funziona su tutti i computer. Il programma sta su 2 floppy e sul disco C si trova dentro la sectiunella TC che a sua volta dentro trovo la sectiunella BIN  e trovo un programma chiamato TC che è un ambiente di sviluppo.

Sul menù file posso aprire un lavoro, crearne uno nuovo e salvarne uno. Non funziona il comando stampa. Per stampare si deve andare sul block notes, aprire il file interessato con estensione CPP e stampo.

Non si mettono spazi nei nomi, va tutto unito e massimo sono 8 caratteri. Sulla sinistra c’è un rettangolino che serve per chiudere la finestra. Sulla destra c’è il numero della finestra. Le finestre sono 2, quella principale dove scrivo il programma.

Una volta scritto il programma si deve salvare sul disco o sul floppy. Dopo aver salvato si va sul menù RUN e per rendere eseguibile bisogna andare su Compila e dopo lo vedo.

Un programma è formato dalle librerie che servono per far funzionare la tastiera e il video e tutti gli altri dispositivi, le variabili che sono zone di memoria dove metter i dati ed elaborarli ci sono quelle tipo locali e globali, dopo c’è il programma in se dove le funzioni sono fornite da istruzioni e comandi o altre istruzioni.

Le parentesi [] indicano un intervallo dei dati,  le parentesi () servono per le espressioni matematiche , le parentesi servono per indicare un blocco di istruzioni, il punto e virgola ; serve per terminare ogni riga e istruzione, LISTATO non è altro che una sequenza di istruzioni semplici e composte.

Il linguaggio c è in grado di fare la distinzione tra maiuscolo e minuscolo. Quindi Area è diverso da AREA. Tutte le istruzioni vanno scritte in minuscolo. Tutti i nomi delle variabili devono essere scritti senza spazi e segni di punteggiatura, e non possono iniziare con un numero. È buona norma che il nome delle variabili rispecchiano il contenuto.

Ogni linguaggio di programmazione dispone di un’insieme di strutture di dati che il programmatore impiege per tradurre in un programma sorgente il modello di dati astratto del suo programma.

Una variabile rappresenta una zona di memoria riservata. Il nome corrisponde ad una locazione di RAM. È più facile ricordare il nome che l’indirizzo.

Esistono vari tipi di dati:

quelli fondamentali sono i float, char, int, double, void, vet[i]. per avere più caratteri ho bisogno dei vettori. In C il numero più grande è dato da quanti bit riesce a processare il processore. Questi dati sono definiti enumerativi.

I dati derivati sono costruiti attraverso i fondamentali utilizzando i tipi di base e sono gli array. 

Definire una variabile significa riservare un’area di memoria RAM e darne un nome. Inizializzare significa dare un nome alla variabile. Se è una variabile numerica il minimo è 0, se cerco il minimo e il massimo si da al più grande e viceversa. Una costante è una variabile alla quale do un valore fisso cioè non cambierà durante tutta la realizzazione del programma. Esistono due modi. Il primo è usare la parola cost e posso usarlo solo con il cout, la seconda è usare #DEFING che fissa il valore all’interno della variabile.

Ci sono diversi tipi di operatori quelli logici, quelli aritmetici e quelli di confronto.

Quelli logici sono l’AND, l’OR, e il NOT.

AND che nel linguaggio C si scrive && e significa anche, è di tipo binario e richiede due condizioni semplici .

OR che nel linguaggio C si scrive || e che significa oppure, è di tipo binario .

NOT che nel linguaggio C si scrive ! e significa il contrario cioè nega, è di tipo unario cioè richiede solo una variabile di condizione semplice.

Utilizzando gli operatori logici faccio a meno di mettere una sequenza di if uno dietro l’altro.

Quelli aritmetici sono il +, il -, il *, la /, ecc… servono per le operazioni matematiche che si svolgono dentro il programma.

Quelli di confronto sono il >, il <, l’=, ecc.. e servono per effettuare un confronto tra il valore degli operandi e restituiscono un valore di tipo int.

STRUTTURE DEL C++

Ci sono diverse strutture nel c++ quelle più conosciute soni l’if, il do-while, il while, il for e lo switch.

IF

È la struttura se con la quale posso vedere ad esempio se una retta è di 90° cioè è parallela o se incrocia con un’altra retta. In c++ la struttura se è una struttura condizionale.

L’istruzione c++ if….else… realizza una selezione binaria nel flusso della elaborazione scegliendo quale calcolo eseguire tra due possibili alternative.

If(…………)                       SE(condizionale)

cout<<”n                 allora       esegui prima operazione

Altrimenti                  altrimenti                     

         Cout<<”n                   esegui seconda operazione

Un costrutto if all’interno di un altro if viene chiamato if annidato.        

Es:

//Data un'età vedere se la persona è ragazzo, adulto o anziano

#include <iostream.h>

#include <conio.h>

//Dichiaro le variabili

float a=0;

void main()

            cout<<'n premi un tasto per finire';

            getch();

}

//Fine programma

DO-WHILE

È una struttura interattiva cioè ripete, la ripetizione dipende dalla condizione che può essere V o F. (WHILE mentre….. la condizione è vera -à ripete). Lo uso nel caricamento dei dati cioè nel controllo se sono validi. 1) azzero la/e variabili   2) apro la struttura do  3) inserisco l’operazione   (es cout<<”n dammi base)   4) chiudo il do seguito dal while è dentro ci metto il not ! e la condizione  es(!(b>0);

 

                                                   1)azzero la variabile o le variabili

INIZIALIZZAZZIONE                     

           

                                                   2)apro la struttura do                                             

                                                   do

     Blocco di                                

                                                   while(!(b>0));

Es:

//Costruire un programma capace di generare 23 numeri generati a caso

#include <iostream.h>

#include <conio.h>

#include <stdlib.h>

//variabili

int n=0;

int i=0;

float na=0;

void main()

            while(!(n>0));

            if(n==1)

            cout<<'n sei sempre tu';

            else

           

            }

            cout<<'n premi un tasto per finire';

            getch();

}

//Fine programma

WHILE DO

È una struttura interattiva che mi permette di ripetere le operazioni in base al verificarsi o meno di una condizione semplice o composta. La differenza tra il do-while è che in questa il controllo della condizione è in testa nel do-while è in coda.




                                                                           1) si calcola il valore dell’espressione aritmetica

2) se il valore dell’espressione è zero il corpo del ciclo non ha è eseguito e il controllo del programma passa all’istruzione scritta al termine del while

                CONDIZIONE               Falsa

                                                          

                                 Vera

                  Istruzione _1

                 Istruzione _n


              

Nel diagramma sintattico del while, l’elemento non terminale condizione rappresenta una espressione aritmetica, mentre l’istruzione può essere un singolo comando oppure un blocco di operazione.

In altri termini, il nucleo del ciclo while è eseguito fino a quando la condizione rimane vera e termina quando il valore dell’espressione assume un valore uguale a zero.         

ES:

//somma di 5 numeri

#include<iostream.h>

#include<conio.h>

//variabili

float a=0;

float s=0;

int i;

void main()

cout<<”n somma totale è=”<<s;

getch();

FOR

È una struttura enumerativa che mi permette di ripetere una o più operazioni per un numero prefissato di volte, si differenzia dalle interattive perché la condizione è numerativa. Sulla struttura si dovrà formare un valore di partenza e il numero delle ripetizioni che dovranno essere fatte.

i=0 è il valore di partenza; i<10 è il valore di arrivo; i++ sono operatori di incremento.

       for            inizializzo          ;              condizione               ;             incremento          istruzione


inizializzazione che rappresenta l’istruzione di inizializzazione della variabile di controllo ciclo, condizione è un espressione aritmetica per il controllo del termine del loop, incremento è un espressione in genere di incremento o decremento della variabile di controllo del ciclo, istruzione che rappresenta il corpo del ciclo e può essere un singolo comando o un blocco di comandi di elaborazione.

ES:

/Costruire un programma che simuli il lancio di una moneta 100 volte, e quante volte vieni fuori testa e quante croce, e graficarlo

#include <iostream.h>

#include <conio.h>

#include <stdlib.h>

//Dichiaro el variabili

int n=0;

int i=0;

float x=0;

float testa=0;

float croce=0;

float pc=0;

float pt=0;

float s=0;




void main()

               while(!(n>0));

               for(i=0;i<n;i++);

              

               if(x==2)

              

               }

               //Calcoli

               pt=testa/n;

               pc=croce/n;

               s=pt+pc;

//Stampo

               cout<<'n percentuale testa'<<pt;

               cout<<'n percentuale croce'<<pc;

               cout<<'n somma dei lanci'<<s;

               getch();

//Stampo il grafico

cout<<'n testa'<<testa<<'³';

for(i=0;i<testa;i++)

cout<<'²';

cout<<'n croce'<<croce<<'³';

for(i=0;i<croce;i++)

cout<<'±';

cout<<'n premi un tasto per finire';

getch();

SWITCH

È una struttura di scelta multipla e che costituisce la successione di if (che sono i CASE)

Devo scrivere un menù formato da 5 scelte 1carica 2stampa 3ricerca 4calcoli 5fine. Devo sempre metter break alla fine. Devo scriverla dentro il do-while

Con l’if dovrei scrivere  if(r==1)

              

                 if(r==2)

                  e così se la risposta è la 1 allora stampo, se la 2 allora stampo, se la3 ricerco ecc..

con lo switch faccio     case1

                                       break

                                       case2

                                                        posizione

                                                           vet[i] = il valore

                                                           i = alla posizione, l’indice

ES:

//Vettori

#include<iostream.h>

#include<conio.h>

#include<stdlib.h>

//Dichiaro le variabili

int i=0;

float vet[10];

float max=0;

float min=0;

float media=0;

float somma=0;

float dator=0;                           //serve per ricercare il dato

int a=0;

float b=0;

float sommapari=0;

float pari=0;

void main()

//ricerca di un dato all'interno del vettore

               cout<<'n cerco il dato';

               cin>>dator;

               for(i=0;i<10;i++)

              

//trova il massimo e il minimo

               max=90;

               min=0;

               for(i=0;i<10;i++)

              

               cout<<'n trovo l massimo='<<max;

               cout<<'n trovo il minimo='<<min;

//trovo la somma dei vettori e la media

               somma=0;

               media=0;

               for(i=0;i<10;i++)

                                                somma=somma+vet[i];

                                                media=somma/i;

                                                cout<<'n somma='<<somma;

                                                cout<<'n media='<<media;

//trovo tutti i numeri caricati che sitrovano in posizione pari

               for(i=0;i<10;i++)

              

               else

                                                           cout<<'n Š dispari';

                                                }

                                                           cout<<'n la somma Š ='<<sommapari;

//ricerco e conto dentro il vettore tutti i numeri pari

               for(i=0;i<10;i++)

              

               cout<<'n i pari sono='<<pari;

               cout<<'n trovo la media='<<media;

               cout<<'n premi un tasto per finire';

               getch();

}

//Fine programma






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta