ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto italiano

Scheda di lettura: Assassinio sull’Orient-Express, Agatha Christie

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Scheda di lettura:

Assassinio sull’Orient-Express

Autore Agatha Christie

Titolo Assassinio sull’Orient-Express

Casa editrice Oscar Mondadori

Riassunto trama In questa affascinante storia, l’Orient-Express è usato come sfondo per il più celebre romanzo di Agatha Christie. La risoluzione di questo misterioso caso viene elaborata dalla mente brillante di Hercule Poirot, famoso poliziotto belga. Poirot è in viaggio sulla vettura di prima classe dell’Orient-Express, partito da Istanbul e diretto a Calais, con il quale farà ritorno a Londra per completare alcune importanti indagini.

L’investigatore dovrà far luce su un delitto che avrà luogo di notte, mentre un imprevisto meteorologico manderà all’aria i piani dell’omicida; infatti una bufera di neve ostruirà il regolare percorso del treno e lo farà rimanere fermo per molto tempo. Quella notte accaddero alcuni fatti che lasciarono perplesso Poirot, anche se non si fosse ancora a conoscenza dell’uccisione di Samuel Edward Ratchett, un ricco americano dall’aspetto crudele.



Infatti quella stessa notte suonò il campanello dello stimento di Ratchett e si sentì un tonfo, ma una voce, all’interno, rispose in francese che non era accaduto niente di grave e che si era sbagliato. Qualche momento dopo squillò anche il campanello della signora Martha Hubbard, una turista americana, la quale era sicura che qualcuno si fosse introdotto nel suo stimento. Successivamente Poirot avvertì un colpo davanti alla sua porta, ma quando aprì per vedere che fosse stato, notò una ura, che indossava un kimono scarlatto, allontanarsi. Il giorno dopo quando venne scoperto il cadavere, Poirot e il dottor Costantine (unico passeggero della vettura Atene-Parigi), andarono ad ispezionare il luogo del delitto e la salma, che era stata pugnalata molte volte, anche se alcune ferite erano da considerarsi graffi e altre create da colpi vibrati con la mano sinistra. Analizzando alcuni indizi Poirot scoprì che Ratchett era in realtà Cassetti, un rapitore americano, e questo omicidio era una vendetta per la piccola Daisy Armstrong, lia di signori americani benestanti, che egli aveva ucciso dopo aver riscosso elevate somme di denaro per il riscatto. La presenza di un numero esagerato di indizi, farà pensare a un tentativo di far ricadere la colpa su determinate persone. Interrogate molte volte tutte le persone e ragionando sulle loro qualità e personalità, Poirot, in un solo giorno, propone due soluzioni del caso ai passeggeri del treno. La prima consiste nel fatto che un uomo basso e dalla voce femminea, che Hildegard Schmidt (cameriera della principessa Natalia Dregomiroff), dice di aver incontrato mentre usciva dallo stimento della sua padrona, sia entrato nel vagone Istanbul-Calais quando era fermo ad una stazione; questa persona, munita di passe-partout e divisa da conduttore, si sarebbe introdotto nello stimento di Cassetti e lo avrebbe ucciso, passando poi per lo stimento della signora Hubbard. La seconda  ipotesi, quella vera, è che tutti i viaggiatori di quella vettura siano implicati nell’omicidio; infatti ognuna di queste persone aveva legami con la famiglia Armstrong. Dato che Ratchett(Cassetti) era stato processato per i delitti, ma non aveva ricevuto nessuna pena da scontare, a Poirot, Bouc (consigliere della comnia dei vagoni letto) e il dott. Costantine sembra opportuno presentare alla polizia Jugoslava, la prima ipotesi, in modo da far trionfare la giustizia.

Epoca La storia è ambientata nel 1883, ma l’epoca non è significativa per lo svilupparsi della trama, che si concentra sui più sui luoghi.

Luoghi La vicenda si svolge nella carrozza Istanbul-Calais dell’Orient-Express, un lussuoso treno transeuropeo. Nella storia prevalgono più gli interni e non ci sono descrizioni dei paesaggi in modo da fare concentrare l’attenzione sulla storia e sui personaggi. Gli ambienti sono reali, perché questo treno è realmente esistito, forse i dettagli sono stati inventati dall’autrice, che ha scritto questa storia molti anni dopo, nel 1933 (100 anni dopo!).

Personaggi Questo romanzo è molto particolare, perché tutti i personaggi possono essere considerati principali, perché tutti sono coinvolti nell’omicidio.

POIROT è un detective privato, ex ispettore belga; lo caratterizzano i baffi arricciati  in punta, l’abbigliamento preciso e il suo fiuto straordinario, che lo porta sempre a risolvere anche i casi più impossibili come questo.

BOUC amico di Poirot, belga. Fa parte del consiglio di amministrazione della Comnia Vagoni letto; non è riflessivo e salta sempre alla conclusione che sembra più facile.

DOTTOR COSTANTINE è un medico di origine greca che torna a casa dopo un viaggio di affari. Sarà di grande aiuto a Poirot, poiché sarà lui a effettuare il primo confronto sul cadavere di Ratchett.

RATCHETT è un milionario di origine americana che viaggia sul treno per affari; ha un carattere odioso e freddo.




MACQUEEN è americano e lavora come segretario di Ratchett, lavora per lui da molto tempo, a cui sono affidate le mansioni peggiori, ma sopporta tutto senza dire una  parola.

PRINCIPESSA DRAGOMIROFF è una nobildonna russa che si trova sul treno per recarsi in Francia. E’ di corporatura esile ma dove non arriva la sua forza fisica, arriva la sua forza di volontà, ha un carattere molto forte ma non altezzoso da nobildonna.

CONTE E CONTESSA ANDRENYJ due membri dell’ambasciata ungherese con passaporto diplomatico; di gradevole aspetto.

COLONNELLO ARBUTHNOT cittadino inglese, che ha combattuto durante il conflitto mondiale, ora in pensione; il suo carattere è rigido e iroso.

MARTHA HUBBARD simpatica turista americana, adora parlare di sua lia, è di buon cuore e aiuta volentieri gli altri.

GRETHA HOLSSON è una missionaria svedese di ritorno a casa dopo un viaggio in Turchia. Persona dolce, che aiuta gli altri al massimo delle sue possibilità.

CYRUS HARDMANN è un texano che viaggia per lavoro; persona ironica e molto disponibile.

ATONIO FOSCARELLI viaggiatore di commercio italiano, piuttosto grosso e gioviale, ma che si lamenta spesso che il treno è bloccato per il quale rischia di perdere un grosso affare.

HILDEGARD SCHMIDT è la domestica della principessa Dregomiroff; persona molto leale e riservata.

MARY DEBENHAM è una giovane istitutrice inglese, molto carina, di ritorno da un soggiorno a Istanbul per lavoro. E’ corteggiata dal colonnello Arbuthnot, cosa che non sembra dispiacerle.

PIERRE MICHEL è il conduttore della carrozza Istanbul-Calais, grande e grosso, ma molto professionale.

I personaggi sono statici nel carattere ma dinamici nella personalità, che cambia dopo la risoluzione del mistero. Io mi sono riconosciuta in Bouc, perché anche io come lui arrivo sempre alle conclusioni più facili e scontate. Mi ha colpito molto l’investigatore Poirot che intuisce sempre le soluzioni giuste.

Temi L’autore ci voleva far riflettere sul senso di giustizia, che è il motivo per il quale Rachett viene ucciso dai passeggeri.

Stile La storia è ricca di descrizioni dei personaggi, la lettura è scorrevole, grazie anche all’abbondanza di dialoghi.

La ina che leggerei ad un amico è quella in cui Poirot, a cena, pur non conoscendo le persone da cui era circondato, ne descrive il carattere, che poi si rivelerà esatto(CAP.3).

Il motivo di questa scelta è semplice; questa ina riassume tutto lo stile e la conformazione della storia, che si baserà su delle pure intuizioni.






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta