ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto italiano

Una barca nel bosco - Mastrocola Paola

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Una barca nel boscoAutrice: Mastrocola Paola

Biografia dell’autore: Paola Mastrocola è nata nel 1956 a Torino, dove tuttora risiede. Insegna in un liceo scientifico. Autrice del romanzo La gallina volante, felice esordio narrativo che le valse il Premio Calvino per l’inedito 1999, e del successivo Palline di pane, con cui arrivò finalista al Premio Strega 2001, Paola Mastrocola continua il suo percorso di scrittrice con il racconto di una nuova intensa storia di vita: 'Una barca nel bosco” che ha ricevuto nel luglio 2004 il primo premio per la sezione Narrativa in occasione della 7° edizione del Premio Nazionale di letteratura naturalistica

Titolo: Una barca nel bosco

Casa Editrice: Guanda

Anno: 2004

Luoghi dove è ambientato il libro: Gran parte della vicenda è ambientata a Torino.

Riassunto

“Una barca nel bosco”, il protagonista dell’omonimo racconto, Gaspare Torrente. Originario di un’isola del sud Italia, lio di un pescatore, si reca a Torino per studiare. Gaspare vuole diventare latinista e conosce tutte le materie quasi alla perfezione. A soli tredici anni riesce a tradurre Orazio e a leggere Merlane quindi deve per forza frequentare un liceo per poi laurearsi e diventare qualcuno d’importante.

La sua famiglia non è tanto benestante, perciò suo padre deve trattenersi sull’isola e continuare a lavorare. Una volta a Torino Gaspare non trova ciò che si aspettava. Gli insegnanti non sono esuberanti, riprendono le materie dal principio, arrivano in ritardo, e i comni sono indietro con le conoscenze, seguono solo certe mode, si vestono in modo strano, diverso da lui. Così all’inizio si trova in difficoltà. Gaspare non sa cosa fare, si sente spaesato, si iscrive all’ora di ascolto, con la psicologa, attività che lo aiuterà un po’ ad ambientarsi e a non sentirsi escluso, vorrebbe comprare le cose che hanno gli altri, diventare come loro, ma la madre non capisce questo suo cambiamento improvviso. La madre non riferisce niente al padre che intanto compie tanti sacrifici per il lio, che è rimasto solo sull’isola e che può rivedere la famiglia solo occasionalmente per le feste. Gaspare riesce ad acquisire la benevolenza dei comni solo passando i compiti di latino. Trova un altro ragazzo che sembra essergli simile, Furio, chiamato da tutti “l’Avulso”.

Terminato il liceo Gaspare si iscrive alla facoltà di Giurisprudenza. Riesce a laurearsi,una laurea che però non gli servirà a nulla, perché poco dopo apre un bar. Intanto la madre e la zia e il padre muoiono e Gaspare rimane solo. Ma alla fine della storia incontra un suo ex comno Furio

Personaggi Principali

Gaspare è il protagonista di questo romanzo. È un adolescente di tredici anni, proveniente da un ambiente piccolo e quindi ancora non al passo con la moda e le tecnologie, con una mentalità più chiusa e restrittiva. Infatti, quando arriva a Torino si trova spaesato, si sente diverso dagli altri, non ha le scarpe e le maglie alla moda, non ha neanche il cellulare ma , ha “solo” voglia di studiare e di imparare

La madre di Gaspare, ha una gastronomia sotto casa di zia Elsa, all’inizio è molto contenta del lio, dei bei voti che prende. Con il passare del tempo Gaspare cambia e la madre non lo riconosce più.

Il padre rimane sempre sull’isola a svolgere il suo lavoro di pescatore in inverno e a far fare il giro turistico in estate alle gente che arrivava all’isola. Spesso, quando Gaspare era bambino, andava in barca insieme al padre, e dopo la sua morte torna nell’isola, prende la barca e sta nel mare a parlare invano con il padre, che ormai non c’è più, ma che forse lo ascolta. La morte del padre pesa molto a Gaspare

Lo stile della narrazione: è semplice, usa un linguaggio naturale, scorrevole ed efficace






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta