ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto letteratura

Riassunto - Il segreto di Luca (cap.1)

Riassunto - Il segreto di Luca (cap.1)
Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Riassunto

                                     Il segreto di Luca (cap.1).

 

Questo modulo narra di un certo Luca Sabatini che ritorna nel suo paese originario che si chiama Cisterna perchè negli anni precedenti, siccome era stato considerato colpevole di un reato che poi si era scoperto che non era stato lui a commetterlo.

Così, come abbiamo già accennato prima, dopo aver scoperto il vero colpevole del reato che dicevano che aveva commesso, Luca ritorna in paese vestito come un mendicante poichè durante tutti questi anni si era trascurato.

Appena arrivato, alle porte del paese, Luca rimase a guardare una signora che si trovava dietro una croce anche se non si capiva bene se stesse a pregare.

La signora, appena lo vide, pensando che era un mendicante, gli offre una moneta che però lui non accetta perchè lui non aveva bisogno di carità.

Così si diresse verso il paese ma ne rimase molto stupito perchè vide il dorso nudo della montagna ove si trovava il paese poichè prima del suo esilio c'era una grande macchia.

Per questo motivo chiese delle spiegazioni plausibili di ciò che era successo e così la signora gli fece capire indirettamente che in un venerdì di molto tempo fa accadde un incendio che lei dice che secondo lei accadde per il volere di Dio.

Arrivato in paese, Luca si dirige sotto un ponte e siccome sotto a questo ponte vi scorreva un fiume, lui prima ci mette i piedi per rinfrescarli e poi si lava; in seguito bevve pure l'acqua limpida che vi trascorreva ma un uomo gli disse che c'era una fontanella e quindi poteva bere direttamente da lì.

Arrivata l'ora canicola, nel paese sopraggiunse un silenzio tombale e gli unici passi che si sentivano in questo paese, erano solamente i suoi.

La prima cosa che fece Luca, fu di andare in Chiesa per parlare con un suo parroco che conosceva e che frequentava molto spesso negli anni precedenti all'esilio.

Arrivato però davanti alla porta del presbiterio, fu fermato da un vero mendicante che gli disse che don Francesco faceva l'elemosina solo di venerdì ma Luca, sentendo il suo nome, sconsolatamente se ne andò via e si stava dirigendo verso la piazza del paese dove si trovava una vecchia casa.

Durante la strada che stava percorrendo però, tutto ad un tratto una signora cieca sentendo i suoi passi li riconosce associati a una persona che lei conosceva bene ma in seguito apparve una giovinetta che la ricondusse a casa.

Arrivato in questa specie di rudere, ridotto a pezzi a causa della sua vecchiaia e a causa del terremoto, lui cercò di aprire la porta che la chiudeva, e nel frattempo incontrò un ragazzo che si chiamava Toni e che fece subito amicizia con lui poichè gli diede in presto un'asta d'acciaio per forzare la porta.






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta