ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto psicologia

PSICOLOGIA SCIENTIFICA - MENTALE e BIOLOGICO

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

                                                                                                                           26/09/05

Esame: 29 domande chiuse e 1 aperta.

Sul manuale della prof. Cicogna fare i primi 5 moduli.

Corso che riguarda i processi mentali, come funzione la mente umana, la percezione del mondo, il problema dell’attenzione e dell’apprendimento.

La PSICOLOGIA SCIENTIFICA come statuto autonomo di scienza nasce nel 1879 in Germania. Tt le conoscesza che abbiamo sono recenti. Sappiamo ancora poco su come funzioniamo, siamo ancora indietro con gli studi. Ci sono solo delle ipotesi, non ci sono teorie empiricamente verificate.

Qual’è il rapporto tra la mente e il corpo?



È un problema mai risolto.

La base biologica è necessaria, ma il comportamento non si può spiegare solo con i circuiti neurologici. L’uomo nasce con un patrimonio biologico, con il corpo e il cervello. Il comportamento dell’uomo nasce dal biologico, si rapporta con l’ambiente e nasce il mentale. Ognuno di noi nasce con un patrimonio biologico diverso e si rapporta con l’ambiente in modo diverso.

I 2 assetti ( MENTALE e BIOLOGICO) riescono ad avere un’autonomia, ma interagiscono.

I bambini esprimono tt cn il corpo perchè nn c’è ancora nulla di mentale.

Noi abbiamo una mente che non ha mai pausa.

La PSICOLOGIA: studio sistematico del comportamento umano e animale e dei

                               processi mentali che generano quel comportamento.

Es. Xke m arrabbio se vedo quella persona?

2TIPI DI COMPORTAMENTO:

·        COMPORTAMENTO MANIFESTO: quello direttamente osservabile, presente

                                                                    in tutti.

·        COMPORTAMENTO NN MANIFESTO: quei tipi di comportamento che non

                                                                          sono direttamente osservabili, come

                                                                          il pensiero. Su questi, visto che non

                                                                          possiamo vederli, possiamo fare solo

                                                                          delle ipotesi.

PSICOLOGIA SPERIMENTALE: -l° laboratorio- fondata da Wundt a Lipeia nel 1879. Wundt era un filosofo e un fisiologo. Questa psicologia è x la prima volta staccata dalla filosofia e dalla medicina.

PROSPETTIVA COMPORTAMENTISTA: è teorica dove studieremo

                                                                        l’apprendimento. È di origine

                                                                        americana, studia tt le modificazioni

                                                                        del comportamento manifesto.

PROSPETTIVA FENOMENOLOGICA: gli interessa capire come l’uomo registra

                                                                   il mondo. Registra la coscienza immediata,

                                                                   ciò che sta nella nostra testa. L’uomo non

                                                                   vede e nn sente il mondo come fisicamente

                                                                   è. È diverso come lo percepiamo x ognuno

                                                                   di noi.

PSICOLOGIA DELLA GESTALT:  questa psicologia della forma s’interroga sulla

                                                            percezione. Wertheimer era caposcuola, fa il

                                                            manifesto della psicologia della Gestalt, scrive

                                                            un libro sul xkè l’uomo nn percepisce il mondo

                                                            per com’è.

I Gestaliti lavorano molto in Europa. Studiano soprattutto la percezione e il pensiero.

Principali esponenti della scuola della Gestalt:

·        Wertheimer (1880-l943)




·        Koehler (1885-l941)

·        Koffka (1887-l967)

Si assume come data ufficiale di nascita il 1912, anno di pubblicazione di un lavoro sul movimento stroboscopico di Wertheimer.

Esperimento: IL MOVIMENTO STROBOSCOPICO

L’uomo percepisce un movimento che non c’è.

Wertheimer mette due corpi scuri A e B. Proietta la luce su A e l’uomo vede A illuminato; poi sposta la luce e la proietta su B ma l’uomo vede una luce continua che si sposta da A a B.

Si capisce che la MIA CONSAPEVOLEZZA non può influenzare la MIA CONOSCENZA.

PRINCIPI GENERALI:

1.     La REALTA’ FENOMENICA non coincide con la realtà fisica. (es. Movimento stroboscopico, altre illusioni ottiche. Ect.);

2.     Il FENOMENO (cioè ciò che è presente nella coscienza come esperienza immediata) è una CONURAZIONE GLOBALE (gestalt) che è qualcosa di diverso dalla somma delle parti che la compongono. (es. La melodia è qualkosa di riconoscibile come unità indipendentemente dal fatto che sia suonata con le stesse note, quindi è diversa dalla somma delle note);

3.     ESISTONO LEGGI ARBITRARIE secondo le quali gli elementi formano una Gestalt, leggi universali, vere x tutti, di origine innata (relazioni dinamiche tra gli elementi, teoria di campo, in analogia al campo magnetico della fisica-es.leggi di inuficazione percettiva);

4.     INNATISMO, ma anche attenzione al ruolo dell’esperienza;

5.     ISOMORFISMO: corrispondenza tra strutture del cervello e della mente.

Kolher studia gli scimpanzè, il ragionamento e l’apprendimento.

Gli scimpanzè hanno un’intelligenza come quella di un bambino di 2 anni.

Esperimento:

Kolher mette uno scimpanzè in una gabbia, fuori ci sono delle banane. L’animale mette il braccio fuori dalla gabbia ma non ci arriva e allora si arrabbia. Comincia a girare la gabbia e a esplorarla,si siede e nn fa niente. Improvvisamente si alza, va a prendere una canna di bambù e la usa come prolunga per il braccio. Questa soluzione è intelligente. Però il bastone è troppo corto, l’animale s’innervosisce e riesplora la gabbia. Si ferma, prende un altro bastone e lo unisce all’altro e finalmente ha successo. Non tutti gli scimpanzè hanno una risoluzione lineare.

Esiste un periodo d’incubazione in cui non si sa cosa fare e un momento di assemblamento dei dati in cui arriva improvvisamente la soluzione. Lo scimpanzè ha un intelligenza senso motoria, fa una cosa x volta, 2 alla volta non riesce.

La realtà della coscienza che io xcepisco (ke può venire dall’interno o dall’esterno) si chiama REALTA’ FENOMENICA:

                                  il FENOMENO è diverso dal FATTO

fenomeno: ciò di cui l’uomo è cosciente

fatto: è la realtà






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta