ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto ricerche

L’atmosfera e le sue caratteristiche fisico chimiche

L’atmosfera e le sue caratteristiche fisico chimiche
Scrivere la parola
Seleziona una categoria

L’atmosfera e le sue caratteristiche fisico chimiche

Ø      ATMOSFERA: azoto 78%; ossigeno 21%; CO2 0.03%, gas rari 0.94% + vapore + pulviscolo atmosferico

Ø      VAPOR D’ACQUA: responsabile della formazione nubi e precipitazioni assorbe energia solare;



Ø      AZOTO: elemento più abbondante in aria; fissato da batteri azotofissatori (sintesi nitrati + piante + composizione chimica);

Ø      OSSIGENO: elemento più diffuso in natura ma diffuso in aria solo in forma biatomica o triatomica;

Ø      OZONO: tracce in bassa atmosfera ma in quantità notevole tra i 15 e i 50 Km;

Ø      ANIDRIDE CARBONICA: prodotta durante  respirazione ed utilizzata da vegetali. Regolata da H2O in oceani che ne può contenere in soluzione molta e da vegetali.

Ø      PULVISCOLO ATMOSFERICO: origine biologica e minerale, abbondante in parte inferiore della atmosfera. Alcune particelle di pulviscolo si comportano come centri di condensazione che favoriscono formazione di nubi

ATMOSFERA

Ø      TROPOSFERA: fascia più densa di atmosfera. Eventi meteorologici. Sfera schiacciata ai poli. Temperatura diminuisce di 5°C ogni 1000m. Composizione chimica costante (6-8 km ai poli, 16-l7 km all’equatore):

Ø      TROPOPAUSA: (2 km) Spostamenti velocissimi da ovest a est;

Ø      SRATOSFERA: (fino a 50 Km) gas stratificati per peso scientifico. No vapore. Temperatura ¯ bassa ­ 0°-20°C (perché U.V. scindono O2 in O3);STRATOPAUSA

Ø      MESOSFERA: (fino 80 Km) gas rarefatti, temperatura tra i –70° e i –90° zona in cui si disintegrano i meteoriti

Ø      TERMOSFERA: (ionosfera)(fino a 600 Km) sostanze no stato molecolare ma ioni elettricamente carichi. Velocità termica molto elevata ma no proazione perché ioni distanti. Grazie a ioni possibili radiocomunicazioni perché riflettono radioonde. A 65° N e 65° S aurora polare     

Ø      ESOSFERA: ( no limite superiore) particelle libere ® sfuggono a campo gravitazionale

ENERGIA PER ATMOSFERA

Unica forma radiazioni solari sotto forma di radiazioni E.M. e vento solare(Corpuscolare)(bloccato da atmosfera).Radiazione E.M. sotto forma di U.V.A. , raggi X, luce visibile, e infrarossi onda corta. Costante solare = 0.14 W/Cm3.Nubi riflettono 31%, assorbono 18%, arriva su terra 51%

ALBEDO: Potere riflettente di un corpo(terra 35%: 31% nubi + 4% terra)

Temperatura determinata da ¨altitudine¨latitudine¨durata di e notte¨presenza mari e laghi¨umidità¨natura del suolo¨presenza di vegetazione.

Isoterme unisce punti con temperatura media = dopo che questa è stata portata ai livelli del mare.      

-         Zona equatoriale torrida m>20° poche escursioni termiche no stagioni

-         2 Zone temperate 20°<M<10° escursioni termiche e stagioni ben distinte




-         2 Zone polari artica e antartica M<10° in mese caldo, inverno freddissimo e lunghissimo

Bilancio termico positivo: zona equatoriale assorbe più energia di quella che perde

Bilancio termico negativo: zona polare assorbe meno energia di quella che perde

PRESSIONE ATMOSFERICA

Pressione atmosferica normale ® peso aria secca e pura su una superficie unitaria (1 cm2) misurata al livello del mare a latitudine 45°e temperatura a 0°C. Equivale a peso di una colonnina di mercurio alta 76 cm con sezione=1cm2  1 atm = 760mmHg =1013mbar =1013hPASCAL (hPa)

Barografi misurano variazioni di pressione

Varia da

-         altitudine >h Þ <p più rapida diminuzione in bassa atmosfera; dimezza ogni        5000m

-         temperatura >t Þ <p perché calore allontana molecole Þ aria si dilata

-         umidità > umidità Þ <p perché H2O (18) meno peso molecolare di azoto(28) e ossigeno (32)

CICLONE zona di bassa pressione al centro di una depressione

ANTICICLONE zona di alta pressione

ZONE DI PRESSIONE

- zona equatoriale bassa pressione ciclonica perché fa molto caldo (tra 10° N S)

- zone subtropicali alta pressione anticiclonica (intorno a 30 ° N S)

-         zone temperate o subpolari bassa pressione (intorno a 60° N S) si incontrano  aria calda tropicale e fredda polare (distinte da fronte polare         

-         zone polari anticicloniche permanenti aria fredda e secca per via delle calotte polari

L’UMIDITA

Maggiore temperatura maggiore evaporazione agevolata da vento e da secchezza aria a contatto con superficie traspirante¬ influenzata da soleggiamento. Importante perché assorbe energia solare e per precipitazioni si misura con l’igrometro.

LIMITE DI SATURAZIONE varia da temperatura. Quando vapore supera limite Þ condensa -l immette altro vapore

                  -2 temperatura si abbassa fino a punto di rugiada

Umidità assoluta: peso vapore in un m3 di aria( max in equatore)

Umidità relativa rapporto tra quantità di H2O che è contenuta e quella che può essere contenuta( a ogni temp.) Aria satura quando umidità relativa = 100% (varia molto mezzogiorno umidità min notte umidità max)

Evaporazione acqua si raffredda Þvapore porta con se calore (proporzionale a temp. Vento e 1/pressione.

Condensazione supera limite di saturazione Þ nebbia Þse aria calma rugiada o brina.

LE NUBI si formano per raffreddamento dato da espansione (goccioline + ghiaccio o solo ghiaccio) distinte in strati- cumuli- cirri- e alte ( > 6000) medie (200<x<6000) basse (<2000)

Per precipitazioni molto importanti nuclei di aggregazione

Unione punti con precipitazioni medie uguali sono isoiete

-         zona equatoriale forte piovosità

-         zona tropicale scarsa piovosità tipico di zone ad alta pressione

-         zona medie latitudini piovosità variabile e perturbazioni

-         zona polare piovosità molto scarsa






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta