ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto ricerche

RENZO PIANO

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

RENZO PIANO

Renzo Piano è divenuto famosissimo a livello internazionale, quasi improvvisamente, vincendo, assieme all’inglese Richard Rogers, il concorso internazionale bandito a Parigi nel 1971 per la progettazione del centro culturale Georges Pompidou al Beabourg.

Il vastissimo complesso (la cui costruzione viene portata a termine nel 1977) appare come l’evidente prodotto di una cultura architettonica, di matrice prevalentemente inglese, volta a dar vita ad organismi nei quali la componente tecnologica appaia evidentissima; anzi, venga esibita fino al punto da assumere, proprio essa, il ruolo di protagonista.

Egli stesso affermava che l’edificio è un gigantesco oggetto artigianale, fatto a mano pezzo per pezzo; un grande prototipo, insomma. E poi c’è il gusto polemico, provocatorio, di scherno verso il modello codificato e obsoleto del museo.

Questo complesso architettonico, che è sicuramente divenuto, ormai, uno dei luoghi più famosi di Parigi, è una sorta di parallelepipedo di vetro i cui cinque piani sono stati organizzati in modo da far si che possano essere considerati alla pari di veri e propri piani liberi, di ambienti, cioè, capaci di accettare nel modo migliore possibile le più diverse esigenze di carattere espositivo.

Tra i numerosissimi lavori che Renzo Piano ha portato a termine successivamente alla conclusione della “vicenda Beabourg” (anch’egli fra l’altro, è autore di un progetto nell’ambito della competizione internazionale indetta a Torino per la ristrutturazione della fabbrica FIAT Lingotto), appare interessante citare, almeno, nella brevità dell’esposizione, l’intervento con cui, tra il 1981 e il 1984, l’architetto genovese ha operato la ristrutturazione del vasto complesso costituente gli stabilimenti Schlumberger a Montrouge, presso Parigi.

Si trattava di trasformare delle officine in laboratori e in luoghi per la ricerca scientifica.

La scelta del progettista, per quanto riguarda il problema che sembra averlo più interessato in fase di progetto, cioè il rapporto dell’organismo edilizio con l’intorno, si rileva tesa ad impedire che vengano a crearsi situazioni di “conflittualità”.

 






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta