ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto storia dell arte

Arte Gotica - Architettura, Architettura civile, Scultura, Pittura

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Arte Gotica

Ha un ambito europeo e si estende dalla seconda metà del XII. Nasce in Francia e in Italia fu importata dai Cistercensi; un ordine monastico di predicatori molto attivi in quell’epoca, che eressero Abbazie secondo il nuovo stile. Il Gotico in Italia conserva in un primo tempo il senso delle misurate proporzioni romaniche, mentre in un secondo tempo si espresse pienamente.

Architettura

Le caratteristiche dell’architettura possono essere riassunte come segue:

Uso frequentissimo dell’arco a sesto acuto, alleggerimento massimo delle costruzioni, facendo prevalere i vuoti sui pieni, grande spinta verso l’alto degli edifici,il che determina negli  interni navate altissime, uso della volta a crociera, finestrature frequenti proiettate in altezza, bifore, trifore e quadriforme, grandi rosoni, ricchissima decorazione interna ed esterna a base di nervature, guglie, pinnacoli e statue.

La cattedrale si eleva spesso a pianta a croce latina e la facciata presenta inizialmente due torri che si slanciano verso l’alto. All’interno una luce colorata filtra attraverso le grandi vetrate istoriate ( vetrofagia ) che decorano le finestre.



I principali esempi di architettura gotica sono in Europa:

A Parigi la Cattedrale di Notre Dame, in Inghilterra la Cattedrale di Walles, in Sna quella di Toledo, a Vienna S. Stefano e in Italia il Duomo di Milano che è senza dubbio l’esempio più significativo, ricchissimo di decorazioni composte da nervature, lastrature, guglie, pinnacoli e statue. La Chiesa Superiore di S. Francesco d’Assisi, il Duomo di S. Maria del Fiore a Firenze completato dalla grandiosa cupola del Brunelleschi nel 1400, il Duomo di Siena ed il magnifico Duomo di Orvieto  dove il Gotico italiano ha nella facciata il suo miglior esempio.

Architettura civile

Le costruzioni civili, pubbliche e private per mezzo delle quali i ricchi cittadini, le Repubbliche Marinare, le Prime Signorie vollero affermare, e documentare il loro prestigio economico-politico, conobbero una fase di grande splendore.

Palazzo Vecchio a Firenze, caratteristico per la sua forma cubica è un bellissimo esempio di palazzo turrito. L’edificio è a tre piani con finestrature bifore e coronato nella parte alta da merlatura a coda di rondine.

Palazzo Comunale a Siena è impreziosito da elegantissime finestrature trifore e dalla slanciatissima torre “del Mangia”.

Palazzo Ducale a Venezia è senza dubbio l’esempio più originale,unico al mondo per eleganza, armonia di linee,di colori e di spazi pieni e vuoti. La preziosissima decorazione marmorea bianca e rosa a losanghe, rammenta nel disegno: i tappeti orientali e crea giochi di luce ed illusine di movimento.

Scultura

La decorazione scultorea, decisamente più raffinata di quella romanica,è sempre parte integrante dell’architettura e si manifesta soprattutto con il bassorilievo. Diventa comunque abbastanza autonoma per l’uso frequente del “tutto tondo” e dell’altorilievo che spesso prende il sopravvento notando così una maggiore naturalità nel rappresentare la ura umana,che risulta più elegante e completa nei particolari, e con i volti molto delineati. In molti casi gli artisti si rifanno ai modelli classici, recuperando il forte senso plastico e di spazialità dell’arte dell’antica Roma.




I soggetti sono per lo più di carattere sacro: episodi del Vecchio e del Nuovo Testamento, Madonna con il Bambino o rafurazione di Santi.

Giovanni Pisano con il fratello Nicola, sono gli scultori che maggiormente rappresentano il secolo. Giovanni realizza la Madonna con il Bambino nella Cappella degli Scrovegni a Padova e la Crocifissione del pulpito di S. Andrea a Pistoia; Nicola realizza il magnifico pulpito del Duomo di Siena.

Pittura

La pittura del 1300 è caratterizzata da così detto “LINEARISMO”, termine con cui si indica l’importanza assunta nella composizione della linea, che viene utilizzata sia come mezzo espressivo, sia come elemento decorativo.

Ricordiamo ancora le “Pale d’Altare” che si arricchiscono di ure e di spazi ben definiti e concreti, anche se ancora non precisi dal punto di vista prospettico.

Simone Martini realizza su un polittico l’Annunciazione, una composizione estremamente elegante ed armoniosa, dove non vi è più la rigida disposizione frontale, tipica dei dipinti precedenti.

Il vero cambiamento di questo periodo nella pittura italiana si realizza con l’opera di Giotto, pittore fiorentino, che al pari di Dante Alighieri, porta a maturazione il rinnovamento del linguaggio pittorico.

Le opere di Giotto diverranno fonte d’ispirazione per gli artisti del Rinascimento.

Giotto dipinge il cielo azzurro ed il paesaggio al posto dello sfondo dorato che aveva fino all’ora simboleggiato lo spazio, dando così l’idea della profondità dello spazio.

Realizza 28 affreschi  sulla vita si S. Francesco nella Basilica Superiore dell’omonimo santo e 38 nella Cappella degli Scrovegni dove rappresenta storie di Cristo e della Vergine.






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta