ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto storia dell arte

EGON SHEILE

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

EGON SHEILE

Egon Shiele nasce nella Bassa Austria.

L’attenzione artistica di Schile è prepotentemente attratta dalla ura umana e dalla straordinaria gamma espressiva che essa gli offre. Nei suoi nudi asciutti, quasi taglianti; nelle sue donne intense e altere prepotentemente padrone di se stesse e del proprio corpo; nei ritratti e negli autoritratti di profondissimo spessore psicologico; nelle coppie avvinte in erotici abbracci senza amore, Schiele sperimenta un approccio del tutto proprio all’Espressionismo europeo. Agitato ed insoddisfatto, egli scava i propri personaggi per metterne a nudo l’anima, proiettando autobiograficamente in essi le stesse inquietudini che lo divorano.

Nelle mani nodose dei suoi amanti, negli scheletrici volti femminili accesi dal lampo vermiglio delle labbra, nell’inquietante occhieggiare dei seni o del pube tra gli squadratoi panneggi di vesti succinte si riscontra sempre la stessa, inconfondibile forza d’impatto. La stessa voglia di ribellione e provocazione contro quella borghesia falsa e moralista, sempre pronta a condannare i suoi disegni e le sue idee.  L’artista getta sul proprio corpo e su quello delle sue modelle uno sguardo crudo, al tempo stesso appassionato e ghiacciato dall’osservazione; leva i vestiti, mostra i segni della magrezza o del piacere; affronta tabù del comportamento come l’omosessualità femminile e l’autoerotismo. Tutto ciò si apre su scenari visionari al limite della follia, dal simbolismo ricco di penetrazione psicologica.

ABBRACCIO (. 28.84)

In questa opera l’artista raggiunge uno dei suoi momenti di più alta drammatica sintesi espressiva. Due amanti si stringono in un abbraccio che è più di disperazione che di amore. I muscoli tesi del braccio sinistro dell’uomo e la mano sinistra della donna, ci danno la sensazione di una stretta quasi dolorosa. Intorno ai due corpi, dai contorni esageratamente marcati, un grande lenzuolo spiegazzato è quanto rimane dell’amore che fu. Una sorta di scomposto campo di battaglia nel quali i due personaggi, nonostante l’intimità quasi selvaggia, si ritrovano soli e distanti, serrati in un abbraccio che vorrebbe unire le loro anime e che, invece, non riesce a unire neanche i loro corpi. È quasi una fusione tra amore e morte.

 






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta