ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto storia

Estratti dalla Politica di Aristotele, Libro I

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Estratti dalla Politica di Aristotele, Libro I                        

3. Poiché sono evidenti gli elementi dei quali consiste la città, è necessario parlare in primo luogo dell'amministrazione della famiglia, dal momento che la città è costituita di famiglie. Gli elementi dell'amministrazione familiare corrispondono a quelli dei quali è a sua volta costituita la famiglia, la quale è perfetta quando consta di schiavi e di liberi. Poiché ogni oggetto deve essere indagato dapprima nei suoi elementi minimi, e poiché le parti prime e minime della famiglia sono il padrone e lo schiavo, il marito e la moglie, il padre e i li, bisogna indagare su questi tré elementi per vedere quale sia la natura di ciascuno di essi e la qualità che deve possedere. Questi tré elementi danno luogo ai rapporti di padronanza, di coniugalità (il greco non ha un termine adatto per il rapporto che deriva dall'unione dell'uomo con la donna) e in terzo luogo di paternità (neppur questa è designata in greco con un termine appropriato)14. Siano dunque questi i tré elementi di cui dicevamo. Ma ce n'è un quarto che ad alcuni sembra esaurire in sé tutta l'amministrazione domestica, ad altri pare costituire la parte più importante di essa: bisogna indagare come stanno le cose. Intendo alludere alla cosiddetta crematistica15. ….

Aristotele, Politica, libro I, (1253b-3)

 

 

Indaghiamo ora in generale la proprietà intesa complessivamente e la crematistica39, nel modo che ci è solito, dal momento che è stato stabilito che anche lo schiavo è una parte della proprietà. Innanzitutto qualcuno potrebbe porre il problema se la crematistica sia identica con l'amministrazione domestica o se ne sia una parte o se le sia subordinata, e in questo caso se sia nel rapporto in cui è l'arte di fabbricare le spole rispetto all'arte del tessere o in quello in cui è la metallurgia con la scultura. Infatti i rapporti di subordinazione non sono identici tra le prime due e le seconde due arti, ma la prima delle arti subordinate fornisce gli strumenti, la seconda fornisce la materia: intendo per materia il sostrato da cui si trae un'opera compiuta, per esempio nel caso dell'arte tessile la lana, per la scultura il bronzo.

 Che l'amministrazione domestica e la crematistica non siano identiche è chiaro: infatti all'una spetta procurare i beni, all'altra usarli; e quale arte se non l'amministrazione domestica sovraintenderà all'uso delle proprietà familiari? E si discute se la crematistica sia una parte dell'amministrazione domestica o un'altra specie di attività rispetto ad essa. Infatti se spetta alla crematistica considerare le fonti delle ricchezze e della proprietà, e la proprietà e le ricchezze comprendono molte parti, allora prima di tutto ci si deve chiedere se l'agricoltura sia una parte della crematistica o un genere diverso da essa e, in generale, se ne facciano parte le attività volte alla ricerca dei nutrimenti e il possesso di questi ultimi. …

Aristotele, Politica, libro I, (1256a-8)






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta