ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto arte

GABRIELE D’ANNUNZIO



Scrivere la parola
Seleziona una categoria

GABRIELE D’ANNUNZIO


1863 Pescara-l938

Va a Roma (scrive le opere della sua I fase) e inizia a creare il mito di se stesso

Scrive poesie, racconti, novelle e poi romanzi; scrive anche articoli di giornale

Va a Napoli poi a Firenze poi in Francia




1915 → partecipa alla guerra e viene ferito agli occhi, non può vedere (fase del NOTTURNO)

1919 → SPEDIZIONE DI FIUME e VITTORIA MUTILATA

poi si ritira a Gardone Riviera


POETICA

atteggiamento antidemocratico → disprezzo deldemocrazia - Le elezioni - I gruppi parlamentari - Il governo - La Corte Costituzionale" class="text">la democrazia e prese di posizione politiche (nazionalista)

nazionalismo/aggressività → vitalismo eroico ( si impone e partecipa alla vita sociale); tende ad agire più che a chiudersi

disprezzo per le masse e della grigia normalità → si sente superiore


ELEMENTI DEL DECADENTISMO DI D’ANNUNZIO

sensualità → la realtà si percepisce attraverso i sensi

panismo naturalistico → attraverso la poesia riusciva a diventare tuttuno con la natura (l’uomo diventa elemento della natura)

estetismo → la bellezza è l’unica ragione di vita; si può sacrificare qualunque cosa e usare qualunque mezzo per arrivare alla bellezza (bellezza soggettiva e bizzarra)

arte = vita

vitalismo eroico → partecipa a vicende politiche, disprezzo delle masse, rifiuto della vita comune, voglia di esteriorità

superomismo → legge NIETZCHE e prende spunto da lui: rifiuto della morale cristiana, esaltazione di alcuni individui eccezionali destinati a dominare le masse


PRODUZIONE IN PROSA

NOVELLE DELLA PESCARA

ambientate in Abruzzo, sembrano dei racconti veristi per l’ambientazione ma oltre al verismo coglie l’aspetto misterioso (aspetto nascosto) e usa un linguaggio elevato

IL PIACERE

primo romanzo di d’annunzio

Andrea Sperelli, esteta decadente, lio di un nobile cerca di raggiungere il suo ideale di bellezza a qualsiasi costo. Andrea conduce una vita mondana ma un giorno incontra e si innamora di Elena. Elena scappa e Andrea ritorna a condurre la vita di prima. Un giorno però incontra Maria e si innamora di lei, abbracciandola la chiama però Elena così lei lo lascia.

Andrea fallisce

Il punto di vista è personale → focalizzazione soggettiva

Tema dell’inettitudine e del superuomo

IL TRIONFO DELLA MORTE

Giorgio Aurispa si Innamora di Ippolita Sanzio ma però l’eredità genetica fa si che alla fine si suicidi (come aveva fatto il padre)

LE VERGINI DELLE ROCCIE

Il superuomo vuole trovare una donna con la quale avere un bambino che possa diventare un superuomo; lui pensa di sposare una di tre sorelle (vergini delle rocce) ma alla fine non riesce a realizzarsi

LE FAVILLE DEL MAGLIO

Allude alla fatica della scrittore che lavora come un artigiano

Maggiore concisione rispetto agli altri testi; POCHE PAROLE PER CONTENUTI PROFONDI

Inizia a ripensare ai momenti della sua vita



Tono malinconico

NOTTURNO

È cieco quindi scrive frasi brevi su strisce di carta

Contenuti riguardanti la guerra


LA POESIA

Prima opera PRIMO VERE

Dopo che si trasferisce a Roma scrive CANTO NUOVO, INTERMEZZO DI RIME e ELEGIE ROMANE → temi dell’alta società, sono delle esercitazioni: prove per le poesie successive

LAUDI

Raccolta più importante

Dovevano essere divise in 7 sezioni: MAYA; ELETTRA; ALCYONE; MEROPE; ASTEROPE; TAIPETE e CELENO

Le ultime due non esistono e Asterope non è completa

La più importante è Alcyone

Tema del viaggio (Grecia classica e miti antichi), panismo naturalistico, cerca di far rivivere il mito antico (ripropone la Grecia antica e la ura del superuomo)

Varietà dei metri; uso del verso libero

Argomenti:

MAIA → esaltazione del superuomo, natura che si contrappone alla città

ELETTRA → grandezza passata delle città italiane

MEROPE → esaltazione dell’impresa in Libia

ASTEROPE → I guerra mondiale

ALCYONE

Storia di un estate

5 parti:

nascita dell’estate → ambientazione a Settignano (Firenze

estate nel momento non ancora culminante → ambientazione a Versilia

Fase culminante dell’estate → Versilia

Fase culminante → Versilia

Estate sul morire

È introdotta da 2 poesie: LA TREGUA (abbandono del vate per vivere un momento personale; è la tregua del superuomo e non dal superuomo) e IL FANCIULLO (ciò che distingue il superuomo dagli esseri comuni; l’artista percepisce la realtà grazie al fanciullo)

TEMI:

Panismo naturalistico → la natura si umanizza e l’uomo diventa natura

Mito → risveglio dei miti classici (Ulisse) e del mito del superuomo

Parola e poesia → vuole dare alle parole un nuovo significato; ogni parola ha un peso; le parole acquisiscono sfumature diverse

STILE: molti metri e verso libero; lessico molto ricco e ampio; nuova musicalità (suscitano sensazioni)









Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta