ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto arte

ITALO SVEVO



Scrivere la parola
Seleziona una categoria

ITALO SVEVO


SVEVO


  • Nasce a Trieste
  • Il suo vero nome è Ettore Schmitz
  • Italo Svevo x la sua doppia nazionalità
  • Italo è bilingue
  • Finiti gli studi va a lavorare in banca
  • Inizia così a conoscere la realtà della burocrazia, dell’inettitudine, dell’impiegato
  • Si sposa e entra nell’azienda della moglie
  • Nella seconda guerra mondiale Svevo salva l’azienda
  • Dopo che scrive “Senilità” e “Una vita” smette di scrivere perkè è troppo impegnato con la famiglia e il lavoro
  • Svevo non ebbe molto successo
  • Montale fu l’unico a scrivere buone recensioni su di lui
  • Ebbe xò molto successo all’estero (Francia)
  • Nel 28 muore per incidente stradale




PERCHÉ È INFLUENZATO DA TRIESTE


  • Trieste rispetto all’Italia era periferica
  • Prima della I Guerra Mondiale era il principale porto Asbugico
  • Diventa così molto vitale
  • Dal punto di vista economico così per la letteratura diventa più facile entrare in contatto con il resto del mondo
  • Finita la I Guerra Mondiale Trieste diventa città italiana
  • Prima Trieste era vivace anche dal punto di vista sociale (borghesia commerciale e imprenditoriale) e politico con l’ irredentismo italiano e slavo

LA BUROCRAZIA


  • Secondo Svevo la burocrazia trasformava tutti in numeri
  • Svevo entra a far parte della società che è caratterizzata dalle competività dei vincenti
  • Lui però si interessa di più alla sua personalità ke alla propria formazione sarà così un perdente un inetto

AUTORI CHE LO INFLURNZANO


  • Svevo legge un po di tutto di tutti
  • Ma in particolare un filosofo Schopenhaver e uno scienziato Darwin
  • Schopenhaver ha 2 concetti: VOLONTTAS e NOLUNTAS

VOLUNTAS: volontà di affermarsi professionalmente trovare un posto nella società come vincenti

NOLUNTAS: esatto contrario, rifiuto della competività, sarà quindi un inetto un emarginato

DARWIN: secondo lui nel nostro pianeta non sono soppraevvissuti i più forti ma quelli che sono riusciti ad adattarsi all’ habitat ed è cosi anche x Svevo

Freud lo influenza con la psicoanalisi (romanzo “la coscienza di zeno)

  • È influenzato anche dal naturalismo e dal filosofo Nietzsche che critica le condizioni sociali
  • Svevo rinnova la letteratura perché prende spunto dai libri stranieri
  • Il tema fondamentale nei suoi romanzi è l’inettitudine
  • Nei primi 2 è negativa nell’ultimo è positiva

TEMI DEI TRE ROMANZI


  • Inettitudine
  • Contrasto tra principio di realtà e piacere
  • Forma e vita

I TRE ROMANZI


  • UNA VITA 1892 ( 158)
  • È il primo romanzo di Svevo
  • PERCHÉ ALFONSO È UN INETTO
  • Xkè non riescie a prendersi responsabilità, ne decisioni, ne le occasioni che si si pongono davanti
  • STILE
  • Poco raffinato
  • Usa il punto di vista del narratore ma anche quello di alfonsocreando due spaccature all’interno del brano
  • Alfonso è incapace di comunicare
  • SENILITÀ 1898 ( 103)
  • Senilità vuol dire vecchiaia
  • Il protagonista non è vecchi fuori ma dentro
  • Si parla di una condizione psicologica
  • STILE
  • Punto di vista del narratore e del protagonista
  • LA COSCIENZA DI ZENO 1923

È il più importante

  • Non è un auto biografia ma è la storia di una patologia mentale che viene raccontata dalla    coscienza del protagonista

Coscienza che si puo interpretare in due modi: coscienza morale o consapevolezza

Il romanzo si divide in 7 moduli:

IL PREAMBOLO



  • Il dottor S è in possesso di un manoscritto di Zeno contenente il suo diariocon le tappe della sua vita e della sua malattia. Il dottor S da a Zeno una cura da seguire ma lui non la fa così per vendicarsi pubblica ul suo diario.

Il dottor S è è un personaggio inaffidabile inattendibile

Nel brano non c’è un punto di vista sicuro

L’opera è un opera aperta domina il relativismo

Il romanzo è divertente e ironico

IL FUMO

Ha iniziato da bambino per imitare il padre

Parla dei moltecipli tentativi di smettere di fumare ma falliscono tutti

Lui smette quando il dottor S gli da il permesso di farlo

Smette perché non la vede più come una trasgressione e perde il gusto di farlo

Nel brano appare il concetto di edipo

LA MORTE DEL PADRE

Parla del rapporto difficile tra lui e suo padre complicato dalla malattia e dalla sua vecchiaia

PUNTO IMPORTANTE DEL ROMANZO

Quando il padre prima della morte da uno schiaffo a Zeno

LA STORIA DEL MIO MATRIMONIO

  • Zeno dopo la morte del padre conosce in un caffè un ricco borghese: Benfanti. Inizia a frequentare così la sua casa e dopo varie vicende decide di sposare una delle sue lie: Augusta
  • LA MOGLIE E L’AMANTE
  • Zeno è coinvolto in un attività di beneficenza.Qua conoce Carla Greco una ragazza povera             che aiutava. Zeno se ne innamora e comincia una relazione xò si sente in colpa con la moglie.

Un girno per volontà di Zeno Carla vede Augusta da lontano e sentendosi in colpa rompe con Zeno

  • STORIA DI UN ASOCIAZIONE COMMERCIALE
  • Zeno e suo cognato formano un asociazzione che Zeno farà fallire xkè odia il cognato.

Il cognato così si suicidia

Zeno riacquista prestigio in fam perché vince tanti soldi

  • PSICOANALESI
  • È scritta al presente quando Zeno è vecchio.
  • È scritto come un diario sotto istruzione del dottor S
  • Si trova nel Carso quando scoppia la guerra e viene separato dalla sua fam. Ritorna così a Trieste e grazie alla guerra fa una fortuna

In questo romanzo si parla anche della malattia di Zeno; xò la sua malattia è stata una fortuna xkè abbandonandosi alla casualità e al caso è diventato ficco e felice

  • Zeno tratta male il dottor S xkè è sfiduciato dalla psicoanalisi diffusa al suo tempo

  • STILE
  • Non segue un ordine cronologico
  • Ricco di flash back
  • Il protagonista è l’interiorità di Zeno che continua a cambiare punti di vista
  • Zeno si può dividere in due: io narratore

Io narrante

Il romanzo è un opera aperta








Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta