ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto biologia

APPARATO RESPIRATORIO - PRESSIONE PARZIALE, FLUSSO DI MASSA, DIFFUSIONE, LA CO2 PERCORRE IL PERCORSO INVERSO, ALTE VIE AEREE

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

APPARATO RESPIRATORIO

respirazione

 


ASSUNZIONE  DI O2

 

















PRESSIONE PARZIALE

Pressione atmosferica = 760 mmHg

PO2+PN2+Pgas=Ptot

PO2= 160mmHg (21% di 760)

Alveoli (l’aria inspirata si mescola con l’aria residua)

PO2 = 100 mmHg

PCO2 = 40 mmHg

Sangue

PO2 = 40 mmHg

PCO2 = 45 mmHg

Spazi interstizialii

PO2 = 0 a <40 mmHg

PCO2 = 50-60 mmHg


FLUSSO DI MASSA

Il flusso di massa è uno spostamento d’aria provocato da una pressione (depressione) o dalla forza di gravità

L’O2 passa dall’aria alle cellule in 4 fasi:

per flusso di massa dall’esterno agli alveoli polmonari (depressione)

Per diffusione passa attraverso la parete degli alveoli nel sangue

Per flusso di massa viene trasportato dal sangue verso i tessuti

Per diffusione passa dal sangue alle cellule dei tessuti






DIFFUSIONE

L’O2 diffonde da una zona a maggior concentrazione verso una zona a minor concentrazione o meglio con minor P parziale

I gas possono spostarsi per diffusione per brevi tratti (massimo 1 mm)


LA CO2 PERCORRE IL PERCORSO INVERSO

La CO2 passa dalle cellule all’aria  in 4 fasi:

Per diffusione passa dai tessuti al sangue

Per flusso di massa viene trasportato dal sangue verso i polmoni

Per diffusione passa attraverso la parete degli alveoli dal sangue alle cellule alveolari

per flusso di massa esce all’esterno per aumento di pressione nei polmoni















ALTE VIE AEREE

Le vie aeree sono formate da : naso, rino-faringe, laringe,trachea, bronchi,polmoni

Le prime vie aeree sono costituite da una mucosa cubica, ciliata con cellule mucose (muco) e cellule sierose

L’aria passando dal naso viene riscaldata, purificata dal muco e dal movimento delle cilia e umidificata (cellule sierose)




LA LARINGE

Gli scambi gassosi avvengono solo se i gas sono sciolti in acqua (cellule sierose)

La laringe ha una forma tronco conica

Le corde vocali sono 4 pieghe formate dal rivestimento interno della laringe e vibrano al passaggio dell’aria

è protetta da 5 pezzi cartilaginei (il 1° è nell’uomo il pomo d’Adamo)

L’epiglottide chiude la laringe durante la deglutizione


LA TRACHEA

La trachea è lunga circa 12 cm

La mucosa è formata da epitelio cilindrico pluristratificato

La sottomucosa da tessuto connettivo lasso

La tonaca fibrosa è ricoperta da 20 semianelli cartilaginei (impedire il collasso) e permettere la dilatazione dell’esofago








ALBERO BRONCHIALE

L’albero bronchiale è costituito dai bronchi, dai bronchioli e dagli alveoli polmonari

I polmoni sono organi spugnosi ed elastici ricoperti da 2 pleure

Tra le due pleure c’è il liquido pleurico che impedisce lo sfregamento delle pleure

La pleura parietale è legata alle costole, alle vertebre e al diaframma da legamenti


GLI ALVEOLI

Sono raggruppati come acini d’uva intorno all’estremità del bronchiolo

Bronchi e bronchioli sono circondati da un sottile strato di muscolatura liscia

Ogni alveolo ha un diametro di 0,1-0,2 mm ed è circondato da capillari

La barriera che separa l’aria dal sangue è di 0,5 micrometri





RESPIRAZIONE DIAFRAMMATICA


INSPIRAZIONE

meccanismo attivo

Contrazione muscoli toracici e del diaframma

Aumento volume della cavità toracica

Depressione nei polmoni

L’aria entra per flusso di massa

ESPIRAZIONE: meccanismo passivo

Rilassamento muscoli

diminuzione volume della cavità toracica

pressione nei polmoni

L’aria esce per flusso di massa


LO STARNUTO



TRASPORTO OSSIGENO


TRASPORTO DI GAS

0,3 ml di O2 in 100 ml di plasma (trasporto limitato)

I pigmenti respiratori aumentano la capacità di trasportare O2 di 65 volte

Ogni emoglobina lega 4 O2

La CO2 è più solubile nel plasma

CO2 + H2O       H2CO3 HCO3 + H






NICOTINA

Tossicomania

Vasocostrizione periferica


BENZOPIRENE

Appartiene alla classe dei composti aromatici policiclici (PAC)

E’ un idrocarburo aromatico policiclico (PAH)

I PAC si possono formare da combustione di materiale organico.


Il meccanismo di formazione avviene in due stadi: pirolisi e pirosintesi.

Ad alte temperature i composti organici sono parzialmente trasformati in molecole più piccole e instabili (cracking pirolitico). I frammenti si ricombinano per formare molecole più grandi e stabili quali gli idrocarburi aromatici policiclici (pirosintesi).


STRUTTURA CHIMICA DEL BENZOPIRENE


IL TABACCO

Costituenti comuni nelle foglie di tabacco sono efficienti precursori dei PAH. Anche la pirolisi di altri costituenti come nicotina, peptidi, pigmenti e certi additivi del tabacco contribuiscono alla formazione dei PAH. Le temperature ottimali per la formazione dei PAH vanno da 660 a 740 °C. In particolare la temperatura ottimale per la pirosintesi del benzo(a)pirene è di 710 °C; la massima temperatura di combustione in una sigaretta è di 880 °C.


Diverse variabili influenzano la formazione di PAC nel fumo di tabacco: la frequenza e la durata delle aspirate, il tipo di tabacco, il contenuto di umidità del tabacco, il tipo di permeabilità della carta della sigaretta.

Tutti i PAC sono potenzialmente cancerogeni, anche se il BaP, il più noto cancerogeno di questa classe, viene scelto come termine di paragone.








Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta