ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto biologia

LA SELEZIONE NATURALE

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

LA SELEZIONE NATURALE


Selezione naturale e mantenimento della variabilità.

Selezione naturale = tasso differenziale di riproduzione di genotipi diversi in una

popolazione.(sopravvivenza dei favoriti)forza principale dell'evoluzione

Polimorfismo = è la coesistenza in una popolazione di due o più forme fenotipicamente distinte.

Se i fenotipi sono mantenuti in proporzioni abbastanza stabili dalla selezione, viene

chiamato bilanciato.(altrimenti è temporaneo)

(es. chiocciole terricole (margine del guscio e numero di strisce longitudinali).

Sono presenti molte pressioni selettive che sembrano mantenere le variazioni



genetiche del colore e delle strisce.

Fenotipo:  comprende tutti gli aspetti fisici, fisiologici, comportamentali in un organismo.

è l'espressione di molti geni diff.

-determinato da: - interazioni dei molti alleli del genotipo

- interazione del genotipo con l'ambiente (es. gemelli uguali)

-dura pochissimo in termine di storia naturale, ciò che resta sono solo i geni

Tipi di selezione. (dipende dalle interazioni di fattori genetici e ambientali)

Selezione stabilizzante = comporta l' eliminazione degli individui con caratteri estremi.

(es. numero di uova di una covata)

Selezione divergente = aumenta la frequenza delle caratteristiche estreme di una

popolazione a spese delle forme intermedie.

(es. salmoni argentei: tipi jack (piccoli) e hooknose (grandi))

Selezione direzionale = agisce per aumentare la proporzione di individui con una

caratteristica estrema.

(es. resistenza agli insetticidi (DDT) e la biston betularia)

Selezione frequenza-dipendente = agisce per ridurre la frequenza dei fenotipi più comuni e

per aumentare la frequenza di quelli meno comuni.

(es. il predatore caccia le prede con il colore più comune)

Selezione sessuale = la lotta tra membri di un sesso per la conquista dell' altro sesso.

Competizione diretta (territorio, harem o conquista femmina) o

competizione indiretta (costruzione nido o rituali di corteggiamento).

-è la causa del dimorfismo sessuale: diff. tra maschi e femm. che riguradano le



modalità di procurarsi un comno (colore delle piume)

L' adattamento

Adattamento = una condizione di sintonia con l' ambiente, il processo evolutivo che si

verifica nel corso di molte generazioni.

Adattamento all' ambiente fisico:

Cline = la variazione graduale di un carattere o di un complesso di caratteri che seguono una

distribuzione geografica a causa del clima,.

Ecotipo = una specie che occupa molti habitat differenti può apparire leggermente diversa in ognuno

di questi. Ciascun gruppo di fenotipi distinti è detto ecotipo (diff. determinate dall'ambiente)

Adattamento all' ambiente biologico:

Coevoluzione = processo che si verifica quando ci sono adattamenti simultanei tra le

popolazioni di due o più specie, che interagiscono tanto strettamente da

costituire ognuna un forte fattore selettivo per l' altra.(es: fiori e impollinatori)

Mimetismo mulleriano = specie non imparentate che hanno lo stesso sapore tendono ad

assomigliarsi per avvertire il predatore del pericolo.

Mimetismo batesiano = quando una specie tende ad assomigliare ad un' altra senza avere

lo stesso sapore al fine della sopravvivenza.

(es. le farfalle monarca sono tossiche, altre farfalle con colorazioni simili

non sono tossiche, ma non vengono attaccate.)

Modelli evolutivi.

Evoluzione convergente = gli organismi che occupano ambienti simili finiscono spesso col

somigliare gli uni agli altri, anche se sono imparentati molto alla lontana.

Evoluzione divergente = si verifica quando una popolazione si isola dal resto della specie e

comincia a seguire un corso evolutivo differente (Es. orso polare).






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta