ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto biologia

Silicati

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Silicati




L’ossigeno e il silicio si trovano combinati con altri cationi metallici: magnesio, alluminio, ferro, calcio e sodio.

Lo ione silicato è formato da uno ione silicio circondato da quattro ioni ossigeno, e lo ione ha forma di tetraedro.

I silicati sono classificati infatti in base alla disposizione dei tetraedri.

Quindi si dividono in:

Silicati a tetraedri isolati o nesosilicati: bilanciano le cariche negative in eccesso nello ione silicato mediante la presenza di ioni metallici positivi. Il principale nesosilicato è l’olivina, in cui gli ioni positivi sono il ferro e il magnesio.

Silicati a tetraedri doppi o sorosilicati: sono sostituiti da due tetraedri uniti per il vertice. Un atomo di ossigeno è condiviso tra due tetraedri.

Silicati ad anelli o ciclosilicati: sono costituiti da anelli di tetraedri sovrapposti. Il ciclosilicato più noto è la tormalina.

Silicati a catena o inosilicati: sono caratterizzati da una struttura lineare nella quale i tetraedri sono legati dalla condivisione di due o tre atomi di ossigeno. Fra i più importanti ci sono i pirosseni, con catena singola, e gli anfiboli, con catena doppia.

Silicati a piani o fillosilicati: ciascun tetraedro condivide tre atomi di ossigeno con tre tetraedri adiacenti. I più noti fillosilicati sono le miche.

Silicati a struttura spaziale o tettosilicati: sono caratterizzati dalla condivisione di tutti e quattro gli atomi di ossigeno di ciascun tetraedro con altrettanti tetraedri adiacenti. I più importanti sono il quarzo e i feldspati.







Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta