ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto chimica

Curva di Taratura



ricerca 1
ricerca 2
Seleziona una categoria

Curva di Taratura

La curva di taratura è un'analisi non di tipo qualitativo, ma quantitativo, che permette di tracciare una retta in base alla concentrazione di un determinato composto in più soluzioni.

Per capire meglio come si costruisce una curva o retta di taratura, tratterò l'esempio del sodio nitrito diluito in acqua distillata.

Materiali:

Sodio Nitrito

Vetrino da orologio (n. 1)

Spruzzetta (n. 1)    

Bilancia  

Cilindro graduato da 100 ml (n. 1)

Matracci tarati da 100 ml (n. 4)    

Pipetta   

Reattivo di Griess

Provette

Colorimetro




Procedimento

La prima operazione che faremo sarà porre il sodio nitrito, sotto forma di cristalli, su un vetrino da orologio per poi pesarlo sulla bilancia. Useremo 0,33 gr/l di composto, o meglio 330 mg/l (scala 1:1), e lo metteremo in un cilindro graduato.

L'operazione subito successiva sarà portare a volume il composto (50 ml), versando dalla spruzzetta l'acqua distillata necessaria, favorendo poi il mescolamento della nuova soluzione, che chiameremo soluzione A.

Di qui cominceremo le diluizioni necessarie alla costruzione della curva di taratura, grazie all'utilizzo della pipetta:

. Soluzione B: 3,3 mg/l (scala 1:100)

. Soluzione C: 0,66 mg/l (scala 1:500)

. Soluzione D: 0,33 mg/l (scala 1:1000)

. Soluzione E: 50 ml di soluzione standard (bianco).


Ogni soluzione dovrà poi essere agitata nel suo matraccio tarato ben chiuso.

Per poter iniziare l'analisi vera e propria, bisognerà versare una piccola dose del contenuto dei vari matracci in altre provette più piccole.

Ora ci sembrerà di avere davanti provette tutte uguali ma, prestando attenzione a non sbagliarsi, non sarà difficile andare avanti; basterà versare qualche goccia del Reattivo di Griess in ogni soluzione e grazie ad un colore, che va dal rosso scuro al rosa chiaro, ci sarà possibile verificare  la presenza dei nitriti.

Ma ciò non sarà sufficiente, arriverà quindi il momento di usare il colorimetro, per misurare la trasmittanza (in percentuale) delle varie soluzioni: si inizia con la soluzione E, per definire il 100% di trasmittanza.  

Una ad una, tutte le provette verranno analizzate dal colorimetro, e in base ai valori da esso assegnati secondo la concentrazione di nitriti, sarà possibile disegnare un grafico, che avrà per ordinata (y) i valori del macchinario, e per ascissa (x) la concentrazione del composto.









Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta