ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto chimica

La legge di Lavoisir



Scrivere la parola
Seleziona una categoria

La legge di Lavoisir


OBIETTIVO: Verificare sperimentalmente la conservazione della massa nelle reazioni chimiche


STRUMENTI: Bilancia tecnica (0,01g), Bunsen, tre piedi, buretta (0,1ml), sostegno, capsula, pinze,        becher e vetrino.



SOSTANZE: Magnesio (Mg), carbonato di calcio (Ca CO3), acido cloridrico (HCl), cloruro di potassio (Kl), nitrato piomboso (Pb (NO3)2).



PROCEDIMENTO: prima prova – 1) Determinare la massa della capsula contenente il magnesio e del vetrino.

2) Innescare la reazione mediante fiamma.Osservare ciò che accade.

3) Dopo cinque minuti determinare la massa della capsula,del vetrino e dei prodotti di reazione.

Seconda prova – 1) Determinare la massa del becher contenente Ca CO3 e del becher contenente   

HCl.

2) Mescolare tra loro i reagenti.Osservare ciò che accade.

3) Determinare la massa dei due becher e dei prodotti di reazione.

Terza prova – 1) Introdurre nelle due provette due ml di KI in una e due ml di nitrato piomboso nell’altra.

2) Determinare la massa del becher con le due provette contenenti le soluzioni.

3) Mescolare tra loro le soluzioni.Osservare ciò che accade.

4) Determinare la massa del becher, delle provette e dei prodotti di reazione.




DATI e CALCOLI:


PRIMA PROVA SECONDA PROVA TERZA PROVA


REAGENTI      56,13g 194,45g 82,78g


PRODOTTI      56,39g 129,02g 82,78g



OSSERVAZIONI e CONCLUSIONI: Nella prima prova i reagenti pesavano 56,13 g , avvenuta la reazione chimica pesano 56,39 g . La massa è aumentata perché per bruciare il magnesio ha bisogno di ossigeno e quindi, alla fine, si ha il peso del magnesio più quello dell’ossigeno perciò i prodotti pesano di più. Quando si è fatto bruciare il magnesio si è liberata una fiamma bianca, molto intensa e poi, il magnesio è diventato da grigio a bianco. Nella seconda prova, quando si è miscelato CaCO3 con HCl, si è provocata effervescenza, la soluzione è gialla e il becker è tiepido. Nella terza esperienza i reagenti pesavano 82,78 g per poi rimanere uguali perché non si è provocata nessuna effervescenza quindi la sostanza non è diminuita.In conclusione la legge di Lavoisir è giusta perché la massa dei reagenti e quella dei prodotti è uguale.






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta