ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto diritto

Il pubblico ministero



Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Il pubblico ministero

Il pubblico ministero nel processo civile

Presso le corti e i tribunali è costituito l’ufficio del pubblico ministero. Il pubblico ministero veglia alla osservanza delle leggi, alla pronta regolare amministrazione della giustizia. Il pubblico ministero ha il dovere di astenersi negli stessi casi in cui si deve astenere il giudice, ma non è soggetto alle norme sulla ricusazione; sono inoltre a lui applicabili le norme sulla responsabilità del giudice.

Diverse posizioni processuali del p.m.

Il pubblico ministero può promuovere l’azione in veste d’attore nei casi stabiliti dalla legge. Esempi di potere d’iniziativa sono la dichiarazione d’assenza, la dichiarazione di morte presunta, l’impugnazione di matrimonio. L’indicazione dei casi in cui il pubblico ministero può promuovere l’azione è tassativa. Il pubblico ministero ha l’obbligo d’intervenire nel giudizio, oltre che nelle cause che potrebbe egli stesso proporre, nelle cause matrimoniali, comprese quelle di separazione coniugale e di scioglimento del matrimonio, nelle cause riguardanti lo stato e la capacità delle persone e negli altri casi previsti dalla legge. Il pubblico ministero ha facoltà di intervenire in ogni altra causa, ove lo ravvisi opportuno per la tutela di un interesse pubblico. Per rendere possibile l’intervento del pubblico ministero, nei casi in cui questo intervento è obbligatorio, il giudice deve ordinare che siano a lui comunicati gli atti. In questi casi gli atti processuali compiuti in assenza del pubblico ministero sono nulli; e inoltre il pubblico ministero può impugnare per revocazione la sentenza pronunciata senza che egli sia stato sentito.




Il pubblico ministero può dunque assumere nel processo una delle seguenti quattro posizioni: attore, interveniente obbligatorio, interveniente facoltativo, concludente nelle cause in cassazione.

ura giuridica del p.m. nel processo civile

I poteri del pubblico ministero non si ricollegano ad uno specifico interesse. Si è voluto invero riconoscere nel pubblico ministero il tutore di particolari interessi pubblici amministrativi o morali dello stato. In alcuni casi peraltro l’azione del pubblico ministero è indirizzata a un fine più specifico, vale a dire alla tutela dell’interesse di un soggetto incapace. Il pubblico ministero assume allora la ura del sostituto processuale.








Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta