ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto diritto

LIBERTA’ RELIGIOSA E DI COSCIENZA art.3,8,19 Cost.



Scrivere la parola
Seleziona una categoria

LIBERTA’ RELIGIOSA E DI COSCIENZA          art.3,8,19 Cost.

Art.3

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.


Art. 8


Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge.

Le confessioni religiose diverse dalla cattolica hanno diritto di organizzarsi secondo i propri statuti, in quanto non contrastino con l'ordinamento giuridico italiano.

I loro rapporti con lo Stato sono regolati per legge sulla base di intese con le relative rappresentanze. [2]





Art. 19.

Tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede religiosa in qualsiasi forma, individuale o associata, di farne proanda e di esercitarne in privato o in pubblico il culto, purché non si tratti di riti contrari al buon costume.


la libertà di coscienza è la libertà di coltivare profonde convinzioni interiori e di agire di conseguenza.Essa non ha un esplicito riconoscimento nella Costituzione così come non la hanno la libertà di pensiero e la libertà di fede religiosa,perché ciò che interessa al diritto sono le manifestazioni esteriori e sociali,non i fenomeni interiori. Il diritto di agire secondo coscienza è implicito in tutti i diritti di libertà e come tutti i diritti di libertà incontra i limiti stabiliti dalla legge. In alcuni casi è prevista la possibilità di violare quanto previsto dalla legge per contrasto con la propria coscienza:sono i casi delle obiezioni di coscienza.

L’art.3 Cost. sancisce espressamente il divieto di discriminazioni basate sulla religione nel principio di uguaglianza formale. I dati riguardanti la religione sono inoltre considerati dati sensibili,il cui trattamento è sottoposto a rigidi controlli.

L’art.8 Cost.sancisce l’eguaglianza fra le confessioni religiose stabilendo in questo modo il divieto di discriminazione non solo nei confronti dei singoli ma anche nei confronti delle formazioni sociali religiose. “Tutte le confessioni sono egualmente libere davanti alla legge”implica un eguale libertà nonché un eguale trattamento.L’art.724 c.p. puniva chiunque “bestemmiasse,con invettive o parole oltraggiose,contro le Divinità o i Simboli o le Persone venerati dalla religione dello stato.”.Tale articolo è stato dichiarato incostituzionale nella parte in cui prevede la tutela esclusivamente della religione di stato,e modificato garantendo la tutela a tutte le religioni nel rispetto dell’art.7 Cost. E’ stato dichiarato incostituzionale anche l’art.402 c.p che puniva il vilipendio della religione dello stato in quanto contrario al principio supremo della laicità dello Stato.Potrà essere riformulato estendendo la tutela a tutte le religioni.



L’art.19 Cost garantisce a tutti il diritto di professare liberamente la propria fede:tutela quindi l’aspetto individuale della libertà religiosa. La libertà di culto si estende a tutte le attività generalmente ad esso collegate come rituali e proselitismo.La libertà di sulto è intesa sia come libertà negativa che come libertà positiva:

o       Libertà di scegliere il proprio credo religioso

o       Libertà di non essere costretti a professare una particolare fede religiosa

o       Libertà di non avere un proprio credo religioso

L’unico limite che incontra la libertà di culto è il buon costume che nel diritto costituzionale viene inteso essenzialmente come morale sessuale.

L’obiezione di coscienza è il rifiuto da parte dell’individuo di compiere atti,prescritti dall’ordinamento,ma contrari alle proprie convinzioni.E’ lo stesso ordinamento che in alcuni casi prevede il diritto di obiettare.es.obiezione di coscienza al servizio militare,obiezione di coscienza sull’interruzione della gravidanza,obiezione di coscienza sulla sperimentazione sugli animali. Tutti i dati relativi alle obiezioni di coscienza sono ritenuti dati sensibili.












Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta