ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto economia

DIRITTI A INCASSARE - INVESTIMENTI DA REALIZZARE



ricerca 1
ricerca 2
Seleziona una categoria

POSTO CHE NORMALMENTE, A FINE PERIODO:

Ki NON E' STATO INTERAMENTE REALIZZATO E INCASSATO

L'IMPRESA E' GRAVATA DA ONERI ANCHE DIVERSI DAI DEBITI DI FINANZIAMENTO

SONO COMPONENTI ATTIVI DEL PATRIMONIO AZIENDALE

[ATTIVITA' PATRIMONIALI]



[CAPITALE LORDO DI FUNZIONAMENTO]

* IL KM [CASSA] REALIZZATO E INCASSATO IN ATTESA DI

[BANCA] RACCOLTO DA FONTI ESTERNE (RE)INVESTIMENTO

INTEGRATO DA UN INSIEME DI

* DIRITTI A INCASSARE

* INVESTIMENTI DA REALIZZARE


N.B. IL CAPITALE LORDO DI FUNZIONAMENTO E' L'INSIEME

DEL KM, DEI DIRITTI E DEI BENI CHE L'IMPRESA IN UN DATO MOMENTO

HA A DISPOSIZIONE AI FINI DELLO SVOLGIMENTO DELL'ATTIVITA' PRODUTTIVA

DIRITTI A INCASSARE


CREDITI DI FUNZIONAMENTO

[CAPITALE REALIZZATO E NON ANCORA INCASSATO]

AL NETTO DEI FONDI RISCHI PER SVALUTAZIONE CREDITI

N.B. IL FONDO RISCHI RACCOGLIE I RICAVI

VIA VIA VINCOLATI (ACCANTONATI) ALLA COPERTURA DELLE PERDITE FUTURE PRESUNTE.

IL SUO VALORE A FINE PERIODO DEVE ESSERE PARI AL VALORE DEI CREDITI A RISCHIO DI INESIGIBILITA',

E CORREGGERE DI CONSEGUENZA IL VALORE NOMINALE DEI CREDITI

Cfr. ESEMPIO DELLA LEZIONE PRECEDENTE


SP

CASSA 3000 CN 8200

CREDITI 5200 CS 8000

NOMINALI 6000 UTILE 200

F.DO RISCHI (800)

AP 8200


TUTTAVIA, CON UN FONDO RISCHI INIZIALE PER 300 L'ACCANTONAMENTO NEL CE AVREBBE DOVUTO ESSERE PARI A 500


INOLTRE, SE NEL PERIODO SUCCESSIVO VERRANNO A SCADENZA CREDITI PER 700, DI CUI INESIGIBILI PER 600, PER EFFETTO DI CIO' NELLO SP SI AVRANNO I SEGUENTI VALORI


SP

CASSA 3100 CN 8200

CREDITI 5100 CS 8000

NOMINALI 5300 UTILE 200

F.DO RISCHI (200)

AP. 8200

RATEI ATTIVI


SONO I DIRITTI A INCASSARE GIA' MATURATI, A FINE PERIODO, A FRONTE DI SERVIZI RESI A CAVALLO DI DUE PERIODI E

REGOLATI CON PAGAMENTO POSTICIPATO


Cfr. ESEMPIO DELLA LEZIONE PRECEDENTE


SP

AP

RATEI ATTIVI 400 CN 400






INVESTIMENTI IN ATTESA DI

REALIZZO



OVVERO COSTI

SOSPESI RISPETTO ALLA FORMAZIONE DEL REDDITO

RINVIATI AL FUTURO PER ESSERE COPERTI DAI RICAVI DI COMPETENZA



VALORI RESIDUI DI F.F.R.


[COSTI STORICI

- F.DI AMMORTAMENTO]


Cfr. ESEMPIO DELLA LEZIONE PRECEDENTE

RICAVI ALTRI COSTI AMMORTAMENTI UTILI KM

ACCUMULATO

t0-t1 3500 2250 750 500 750

t1-t2 3500 2250 750 500 1500

t2-t3 3500 2250 750 500 2250

t3-t4 3500 2250 750 500 3000


VALORE INIZIALE COSTO VALORE RESIDUO PERDITA

UTILIZZO FINALE CUMULATA DI

VALORE

t0-t1 3000 750 2250 750 t1-t2 2250 750 1500 1500 t2-t3 1500 750 750 2250

t3-t4 750 750 ---- 3000

3 MODI PER RAPPRESENTARE IL VALORE RESIDUO DELL'IMPIANTO, NELLO SP, AL t3


SP3

CASSA 2250 CN 3000

IMPIANTO 750

AP 3000




SP3

CASSA 2250 CN 3000

IMPIANTO 750
COSTO INIZIALE
3000

F.DO AMM.

(2250)

AP 3000


SP3

CASSA 2250 PP

IMPIANTO 3000 F.AMM. 2250

AP 5250 CN 3000

RIMANENZE DI M.P.


RIMANENZE DI PROD.


RISCONTI ATTIVI

OVVERO RIMANENZE DI SERVIZI PAGATI ANTICIPATAMENTE E IN PARTE ANCORA DA UTILIZZARE NEL PERIODO SUCCESSIVO


Cfr. ESEMPIO DELLA LEZIONE PRECEDENTE


SP

AP

RISCONTI ATTIVI 400 CN 400


SONO INVECE COMPONENTI PASSIVI

DEL PATRIMONIO AZIENDALE

[PASSIVITA' PATRIMONIALI]



LE FONTI DI KM [ESTERNE ED INTERNE]

LA CUI ATTIVAZIONE HA COMPORTATO

LA FORMAZIONE DI UN ONERE A CARICO DELL'IMPRESA




SI TRATTA DI

*OBBLIGAZIONI DI PAGAMENTO

*RICAVI ANTICIPATI











OBBLIGAZIONI DI PAGAMENTO


DEBITI DI FINANZIAMENTO [FONTI ESTERNE]


DEBITI DI FUNZIONAMENTO [FONTI ESTERNE]


FONDI O DEBITI PER T.F.R. [FONTE INTERNA]


N.B. IL "FONDO TFR" RACCOGLIE I RICAVI

VIA VIA VINCOLATI (ACCANTONATI) PER LA COPERTURA DELLA QUOTA DI RETRIBUZIONE DA CORRISPONDERE AI DIPENDENTI ALLA CESSAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO (LIQUIDAZIONE);

IL SUO VALORE A FINE PERIODO DEVE ESSERE PARI AL VALORE DELLA LIQUIDAZIONE MATURATA DAI DIPENDENTI.

ESEMPIO

FONDO TFR A INIZIO PERIODO 1000

ACCANTONAMENTO DEL PERIODO 150

A FINE PERIODO

SP

CASSA 1000 FONDO TFR 1150

ALTRE ATTIVITA' 14000 ALTRE PASSIVITA' 5000

AP 15000 PP 6150

CN 8850


INOLTRE SE NEL PERIODO SUCCESSIVO SI HANNO CESSAZIONI DEL RAPPORTO DI LAVORO CON PAGAMENTO DI LIQUIDAZIONI PER 200, NELLO SP SI AVRANNO I SEGUENTI VALORI:


SP

CASSA 800 FONDO TFR 950

ALTRE ATTIVITA' 14000 ALTRE PASSIVITA' 5000

AP 14800 PP 5950

CN 8850

RATEI PASSIVI [FONTI ESTERNE]


SONO LE OBBLIGAZIONI A PAGARE GIA' MATURATE, A FINE PERIODO, A FRONTE DI SERVIZI GODUTI A CAVALLO DI DUE PERIODI E REGOLATI CON PAGAMENTO POSTICIPATO


Cfr. ESEMPIO DELLA LEZIONE PRECEDENTE


SP

AP 1000PP

RATEI PASSIVI 200

CN 800












"RICAVI ANTICIPATI",

OVVERO CONSEGUITI IN VIA ANTICIPATA RISPETTO AL SOSTENIMENTO DEI COSTI;


SI TRATTA DI RICAVI

SOSPESI RISPETTO ALLA FORMAZIONE DEL REDDITO

RINVIATI AL FUTURO PER COPRIRE I COSTI DI COMPETENZA


- FONDI RISCHI PER ONERI FUTURI PRESUNTI

[FONTE INTERNA]




N.B. IL "FONDO RISCHI" RACCOGLIE I RICAVI VIA VIA VINCOLATI (ACCANTONATI) ALLA COPERTURA DI COSTI CHE SI PREVEDE DI SOSTENERE IN FUTURO (PER ESEMPIO AVENDO CONCESSO GARANZIE SUI PRODOTTI VENDUTI);

IL SUO VALORE DEVE ESSERE PARI AGLI ONERI CHE COMPLESSIVAMENTE GRAVANO SULL'IMPRESA ALLA FINE DEL PERIODO


Cfr. ESEMPIO DELLA LEZIONE PRECEDENTE


SP

CASSA 3000 F.DO RISCHI 800

ALTRE ATTIVITA' 6000 CN 8200

AP 9000 CS 8000

UTILE 200


TUTTAVIA, CON UN FONDO RISCHI INIZIALE PER 300 L'ACC.TO AVREBBE DOVUTO ESSERE PARI A 500


INOLTRE, SE NEL PERIODO SUCCESSIVO OCCORRE FAR FRONTE A GARANZIE CONCESSE PER UN VALORE DI 600, NELLO SP SI AVRANNO I SEGUENTI VALORI


SP

CASSA 2400 F.DO RISCHI 200

ALTRE ATTIVITA' 6000 CN 8200

AP 8400 CS 8000

UTILE 200








RISCONTI PASSIVI [FONTE INTERNA]


OVVERO RICAVI RELATIVI A SERVIZI ANCORA DA RENDERE, NEL PERIODO SUCCESSIVO, E INCASSATI ANTICIPATAMENTE


SP

AP 1000 PP

RISCONTI PASSIVI 400

CN 600












CAPITALE NETTO

E' LA PARTE DEL VALORE DEL PATRIMONIO AZIENDALE [AP] CHE NON E' GRAVATA DA ONERI [PP];

CORRISPONDE A FONTI DI KM APPORTATO ALL'IMPRESA DAI TITOLARI, DIRETTAMENTE

O INDIRETTAMENTE


CAPITALE DI CONFERIMENTO

[NELLE S.p.A., CAPITALE SOCIALE (CS)]

[KM APPORTATO DIRETTAMENTE]

[FONTE ESTERNA]


RISERVE DI UTILI

[KM APPORTATO INDIRETTAMENTE, RINUNCIANDO A PRELEVARE, IN TUTTO O IN PARTE, GLI UTILI] [FONTE INTERNA]


UTILE DEL PERIODO

IN ATTESA DI DESTINAZIONE

[KM APPORTATO INDIRETTAMENTE]

[FONTE INTERNA]
N.B. LA COSTITUZIONE DI RISERVE DI UTILI

TUTELA DAL RISCHIO GENERALE DI IMPRESA;


SI ATTUA IN QUESTO MODO UNA POLITICA DI AUTOASSICURAZIONE

(NEI PERIODI FAVOREVOLI SI COSTITUISCONO LE RISERVE ACCANTONDO UTILI E NEI PERIODI SFAVOREVOLI SI ATTINGE A QUESTI UTILI

PER INTEGRARE LA REMUNERAZIONE DEI TITOLARI O COPRIRE LE PERDITE)

ESEMPIO


CE (0-l) SP1 SP1

RICAVI 500 CASSA CN 500 CASSA 450 CN 450

COSTI [400] 500 CS 400 CS 400

UTILE 100 UTILE 100 RISERVE

DI UTILI 50


CE (1-2) SP1 SP1

RICAVI 430 CASSA CN 430 CASSA 400 CN 400

COSTI [450] 430 CS 400 CS 400

PERDITA [20] RISERVE

DI UTILI 50

PERDITA [20]






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta