ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto economia

LE OPERAZIONI DI GESTIONE - . EFFETTI FINANZIARI- IN CASO DI ANTICIPI A FORNITORI



ricerca 1
ricerca 2
Seleziona una categoria

LE OPERAZIONI DI GESTIONE DANNO LUOGO A:

EFFETTI ECONOMICI

± KN PER COSTI DOVUTI A INVESTIMENTI



RICAVI REALIZZI

REMUNERAZ. Kp

EQUILIBRIO ECONOMICO

EFFETTI FINANZIARI

± KM PER USCITE DOVUTE A - ACQUISTI E VENDITE REGOLATE

ENTRATE A PRONTI

SALDO DI DEBITI E CREDITI DI

FUNZIONAMENTO

FINANZIAMENTO CON Kn (CS)E Kp

RIMBORSO DI Kp

REMUNERAZIONE DI Kn E Kp

EQUILIBRIO FINANZIARIO

L'EQUILIBRIO FINANZIARIO


E' LA CONDIZIONE CHE SI REALIZZA QUANDO L'IMPRESA E' IN GRADO


DI MANTENERE SEMPRE IN EQUILIBRIO LE E E LE U MONETARIE SENZA COMPROMETTERE L'EQUILIBRIO ECONOMICO


OVVERO


DI FAR FRONTE AI PAGAMENTI

PER - INVESTIMENTI

- RIMBORSI

- REMUNERAZIONE DEL CAPITALE

CON LA LIQUIDITA' GENERATA DAI REALIZZI O CON NUOVI FINANZIAMENTI, ECONOMICAMENTE SOSTENIBILI DAI RICAVI DELLA GESTIONE




Fi + E = U + Ft

[EQUAZIONE FINANZIARIA]


Fi = DISPONIBILITA' LIQUIDE INIZIALI


E = ENTRATE PER

* VENDITE DI PRODOTTI [A PRONTI]

* RISCOSSIONE DI CREDITI DI FUNZ.


U = USCITE PER

* ACQUISTI DI FATTORI [A PRONTI]

* SALDO DI DEBITI [DI FINANZ. E FUNZ.]

* REMUNERAZIONE DEL CAPITALE


Ft = DISPONIBILITA' LIQUIDE FINALI [


AI FINI DELL'EQUILIBRIO FINANZIARIO L'IMPRESA PUO' AGIRE:

- SULLE E * NUOVI FINANZIAMENTI

* PIU' FAVOREVOLI TERMINI DI PAGAMENTO DAI CLIENTI

* VENDITA BENI PATRIMONIALI

* REALIZZO DI SCORTE


- SULLE U * PIU' FAVOREVOLI TERMINI DI

PAGAMENTO AI FORNITORI

* RINVIO SPESE


QUESTE SCELTE POSSONO COMPORTARE

* MAGGIORI COSTI

* MINORI RICAVI

* MINORI REDDITI ACCESSORI

* MINORE EFFICIENZA ED EFFICACIA


L'EQUILIBRIO FINANZIARIO DEVE ESSERE COMPATIBILE CON L'ECONOMICITA' DELLA GESTIONE

I PROBLEMI DI EQUILIBRIO FINANZIARIO DIPENDONO DAI FABBISOGNI FINANZIARI DERIVANTI DALLE OPERAZIONI DI GESTIONE




a = E f = U d = U e = U

finanziamento remunerazione rimborso remuneraz.

Kn Kp



b = U    c = E

FATTORI PRODUTTIVI

 

PRODOTTI

 

TRASF.

 
investimento    realizzo



N.B. a,c  FLUSSI MONETARI IN ENTRATA [E]

b,d,e,f FLUSSI MONETARI IN USCITA [U]



PRIMA I COSTI E DOPO I RICAVI


U = 10 U = 10 U = 10

E = 10 E = 10 E = 10

t0  t1 t2 . . . .. . . tn


LA GESTIONE GENERA FABB. FINANZ.



PRIMA I RICAVI E DOPO I COSTI


U = 10 U = 10 U = 10

E = 10 E = 10 E = 10

t0  t1 t2 . . . .. . . tn


LA GESTIONE GENERA LIQUIDITA'




I FABBISOGNI FINANZIARI SI FORMANO ALL'INIZIO DELLA VITA DELL'IMPRESA, QUANDO OCCORRE ACQUISIRE ESTERNAMENTE E IMPIEGARE IL KM NECESSARIO PER AVVIARE LA PRODUZIONE


t0 FABB. FINANZ = Ki = 1 000

FFR 800 FONTI

MP 200 ESTERNE 1000

Ki DIPENDE DA

- NATURA DELL'ATTIVITA' PRODUTTIVA,

INTENSITA' DI CAPITALE, LIVELLO

TECNOLOGICO, CARATTERISTICHE TECNICHE

DEL PROCESSO PRODUTTIVO

- SCELTE MAKE / BUY, MODALITA' DI

ACQUISIZIONE DEI FFR (PROPRIETA', AFFITTO,

LEASING)

- LIVELLI DI ATTIVITA' E DI PRODUTTIVITA'

- SCORTE DI MP, PROD, KM

- CONDIZIONI DI PAGAMENTO NEI CONFRONTI DI

CLIENTI E FORNITORI


E QUINDI DALLE SEGUENTI DETERMINANTI

- VARIETA', QUANTITA' ACQUISTATA, PREZZO DI

ACQUISTO DEI FATTORI PRODUTTIVI

- SCORTE DI MP, PROD, KM

- ANTICIPI RICONOSCIUTI AI FORNITORI E

DILAZIONI DI PAGAMENTO CONCESSE AI

CLIENTI

- VELOCITA' DEL CICLO DI TRASFORMAZIONE



N.B.

LA VELOCITA' DEL CICLO DI TRASFORMAZIONE [v] DETERMINA IL NUMERO DI CICLI PRODUTTIVI DEL PERIODO



DATO IL LIVELLO DI ATTIVITA', CIO' CONCORRE A DETERMINARE IL FABBISOGNO FINANZIARIO


ESEMPIO

NELL'ANNO VIENE ACQUISTATA E RIVENDUTA MERCE PER UN VALORE COMPLESSIVO (COSTO DI ACQUISTO) DI 2 400


A)    LA MERCE E' ACQUISTATA E RIVENDUTA DOPO 3 MESI

v = 4

Ki = 600


B)    LA MERCE E' ACQUISTATA E RIVENDUTA DOPO 1 MESE

v = 12

Ki = 200



LA COPERTURA DEI FABB. FINANZ.


IL KM NECESSARIO PER FAR FRONTE ALLE U PUO' ESSERE OTTENUTO ATTRAVERSO


LE OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO

APPORTI DI CAPITALE DI RISCHIO

APPORTI DI CAPITALE DI CREDITO

[CHE COMPORTANO UNA REMUNERAZIONE]


FINANZIAMENTI DA CLIENTI E FORNITORI

ANTICIPI DI PAGAMENTO DAI CLIENTI

DILAZIONI DI PAGAMENTO DAI FORNITORI

[DI SOLITO FORMALMENTE NON A TITOLO ONEROSO]









IN CASO DI ANTICIPI DA CLIENTI


U = 10 U = 10 U= 10 E =10 E = 10 E = 10

t0  t1 t2 t3

(Ki) = 0 (Ki) = 0 (Ki) = 0 (Ki) = 0


IN CASO DI DILAZIONI DA FORNITORI


U = 10 U = 10 U = 10 E =10 E = 10 E = 10

t0  t1 t2 t3

(Ki) = 0 (Ki) = 0 (Ki) = 0 (Ki) = 0







DURANTE LA VITA DELL'IMPRESA I FABBISOGNI FINANZIARI VARIANO IN RELAZIONE ALLA DINAMICA


DEI PAGAMENTI PER ACQUISTI DI FATTORI A F.R.

A F.S.


DEGLI INCASSI PER REALIZZI DIRETTI

DI PRODOTTI

DI FATTORI PRODUTTIVI


N.B. ANCHE I PREZZI DI

VENDITA DIVENTANO UNA DETERMINANTE DEI FABBISOGNI FINANZIARI







* SE PAGAMENTI > INCASSI


FABBISOGNI FINANZIARI RESIDUALI

+ Ki; + FONTI ESTERNE


VENDITE  500 (INCASSI 200

CRED. FUNZ. 300)

(COSTO PRODUZIONE+ Of) (400)

ACQ. MP   200


t1

FFR   600 FONTI ESTERNE 1 100

MP 300 UTILE 100

CRED. FUNZ. 300

1 200 1 200









SE INCASSI > PAGAMENTI


FORMAZIONE DI LIQUIDITA'


VENDITE  500 (INCASSI 400

CRED. FUNZ. 100)

(COSTO PRODUZIONE + Of) (400)

IMPIEGHI 400


t1

FFR   600 FONTI ESTERNE 1 000

MP 200 UTILE 100

CRED. FUNZ. 100

CASSA  200

1 100 1 100


LA LIQUIDITA' PUO' ESSERE UTILIZZATA


* PER RIMBORSI - Ki(900); -FONTI ESTERNE (800)

+FONTI INTERNE (100)


* PER REMUNERAZIONI

DI KN =Ki(1000); =FONTI ESTERNE(1000)


*PER NUOVI

INVESTIMENTI +Ki(1100); =FONTI ESTERNE(1000)

+FONTI INTERNE (100)


N.B. IL CAPITALE INVESTITO (Ki) INIZIALMENTE

DETERMINA PER INTERO UN FABBISOGNO FINANZIARIO SODDISFATTO CON FONTI ESTERNE; SUCCESSIVAMENTE, PER EFFETTO DELLA GESTIONE, VARIA PER DIMENSIONI E PER FONTI DI COPERTURA

LA DINAMICA DEI FABBISOGNI FINANZIARI DIPENDE


DALLE VARIAZIONI NELLE DETERMINANTI DEI FABBISOGNI FINANZIARI

VARIETA' E QUANTITA' DEI FATTORI IMPIEGATI

PREZZI DEI FATTORI PRODUTTIVI E DEI PRODOTTI

VELOCITA' DEL CICLO DI TRASFORMAZIONE

SCORTE DI MP, PROD, KM

ANTICIPI AI FORNITORI E DILAZIONI AI CLIENTI


E, DATE QUESTE DETERMINANTI,


DALLA DISTRIBUZIONE NEL TEMPO DEGLI INVESTIMENTI E DEI REALIZZI (PAGAMENTI E INCASSI)

VARIAZIONI NELLE DETERMINANTI DEI FABBISOGNI FINANZIARI


VARIETA' E QUANTITA' DEI FATTORI IMPIEGATI


U = 10 U = 10 U = 30 U = 30 U = 20 U = 20

E = 10 E = 10 E = 30 E = 30 E =20



t0  t1 t2 t3 t4 t5

Ki = 10 Ki = 10 Ki = 30 Ki = 30 Ki = 20 Ki = 20


PREZZI DEI FATTORI PRODUTTIVI E DEI PRODOTTI


PREZZI DEI FATTORI + U

- U

PREZZI DEI PRODOTTI + E

- E

U = 10 U = 10 U=

E =10 E = 10 E =

t0  t1 t2 t3

Ki = 10 Ki = 10 Ki =


VELOCITA' DEL CICLO DI TRASFORMAZIONE [NUMERO DI CICLI PRODUTTIVI SVOLTI NEL PERIODO]


U = 10 U = 10 U= 10

E =10 E = 10 t0(1/1) t1(1/7) t2(1/1)

Ki = 10 Ki = 10 Ki = 10


U = 5   U = 5 U= 5 U = 5 U = 5 E = 5 E = 5 E = 5 E = 5 t0(1/1) t1(1/4) t2(1/7) t3(1/10) t4(1/1)

Ki = 5 Ki = 5 Ki = 5 Ki = 5 Ki = 5

SCORTE DI FATTORI E DI PRODOTTI


IN CASO DI SCORTE DI FATTORI


U = 20 U = 10 U = 10 U = 10 U = 20

E = 10 E = 10 E = 10 E = 10 E = 10

t0  t1 t2 t3 t4 t5

Ki = 20 Ki = 20 Ki = 20 Ki = 10 Ki = 10 Ki = 20



IN CASO DI SCORTE DI PRODOTTI


U = 10 U = 10 U = 10 U = 10 U = 10 U = 10

E = 10 E = 10 E = 20 E = 10

t0  t1 t2 t3 t4 t5

Ki = 10 Ki = 20 Ki = 20 Ki = 20 Ki = 10 Ki = 10

FINANZIAMENTI CONCESSI A CLIENTI E FORNITORI


IN CASO DI DILAZIONI A CLIENTI


U = 10 U = 10 U = 10 U = 10 U = 10 U = 10

E = 10 E = 10 E = 20 E = 10

t0  t1 t2 t3 t4 t5

Ki = 10 Ki = 10 Ki = 20 Ki = 20 Ki = 10 Ki = 10


IN CASO DI ANTICIPI A FORNITORI


U = 10 U = 10 U = 20 U = 10 U = 10

E = 10 E = 10 E = 10 E = 10 E = 10

t0  t1 t2 t3 t4 t5

Ki = 10 Ki = 10 Ki = 20 Ki = 20 Ki = 20 Ki = 10

LA DISTRIBUZIONE NEL TEMPO DI INVESTIMENTI E REALIZZI DI VALORE DATO



U = 10 U = 10 U = 10 U = 10 U = 10

E = 10 E = 10 E = 10 E = 10

t0  t1 t2 . . . . . . t9 t10 . .

Ki = 10 Ki = 10 Ki = 10 Ki = 10 Ki = 10



U = 100    U = 100

E = 10 E = 10 E = 10 E = 10

t0  t1 t2 . . . . . . t9 t10

Ki = 100 Ki = 90 Ki = 80 Ki = 10 Ki = 100



U = 10 U = 10 U = 10 U = 10 U = 10

E = 100

t0  t1 t2 . . . . . . t9 t10 . .

Ki = 10 Ki = 20 Ki = 30 Ki = 100 Ki = 10







Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta