ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto economia

Le combinazioni economiche e l’assetto tecnico



Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Le combinazioni economiche e l’assetto tecnico


Le combinazioni economiche sono parte del generale sistema degli accadimenti ossia dell’insieme delle operazioni economiche svolte dalle persone che operano nelle aziende. Una speciale categoria di accadimenti è rappresentata dal sistema delle operazioni ossia dal sistema delle attività svolte dalle persone che compongono l’organismo personale d’azienda. Per evidenziare la natura economica delle operazioni si usa il termine di :        combinazioni economiche

produttive : con riguardo ai processi

di produzione

di consumo : con riguardo ai processi

di produzione


Ho 2 criteri per analizzare le combinazioni economiche :    1. articolazione



caratteri distintivi

  1. Articolazione

Si spiega attraverso i concetti di :

operazione unità elementare di analisi delle combinazioni economiche (esempio:

operazioni di acquisto e di vendita)


processo + operazioni della stessa specie on medesimo oggetto (insiemi

omogenei). Essi sono insiemi ordinati di + operazioni ossia operazioni

legate da relazioni temporali, di complementarità.

Se aggrego + processi per affinità di specie delle operazioni che li

compongono si conurano le coordinazioni parziali che sono insiemi

ordinati di processi legati da relazioni di interdipendenza (esempio:

acquisto materiale A + acquisto materiale B (coord. parziale degli

acquisti) funzione acquisto).


combinazioni parziali : insieme di processi composti da operazioni di specie

differenti identificati da 1 oggetto comune e dai quali

corrispondono sia costi sia ricavi (esempio: processi di

acquisto).


combinazioni generali : insieme complessivo di tutte le operazioni di un’azienda


gruppi economici : insieme di combinazioni economiche di + aziende aventi

soggetto economico comune.


Tipi di operazioni


¹ tipi di operazioni fondamentali che costituiscono l’insieme complessivo delle operazioni d’azienda :

istituzionali

di gestione

di organizzazione

di rilevazione

di rivalutazione





  1. operazioni istituzionali determinano nella sua struttura e nella sua dinamicità l’assetto

istituzionale dell’azienda, gli interessi dei sogg. istituzionali

(esempio: imprese op. di negoziazione di capitale proprio / azienda composta pubblica = offerta di beni pubblici e conurazione del sistema tributario /azienda familiare = attività che portano a scelte economiche di fondo esempio : risparmio, distribuzione delle responsabilità di lavoro)


  1. operazioni di gestione insieme della attività direttamente rivolte alla produzione e al

consumo esempio: negoziazione di rischi specifici,

riscossioni e amenti, trasformazioni fisico—tecniche.


3. operazioni di organizzazione:riguardano l’organismo personale e l’assetto organizzativo.

Esempio: aziende di produzione e composte pubbliche =

processi di ricerca, selezione e formazione personale.


operazioni di rilevazioni : hanno per oggetto la produzione, la trasmissione e

l’elaborazione dei dati e delle informazioni che alimentano i

processi di comunicazione e di decisione.


5. operazioni di rivalutazione : variazioni di valori componenti il capitale di funzionamento

dell’azienda (rimanenze, impianti).


2 criteri per analizzare e classificare le operazioni di gestione complementari fra loro :



  1. criterio

Caratteristica funzione economica—tecnica tipica di

ogni azienda.

Patrimoniale finalizzata alla produzione di reddito

Ci porta a distinguere fra gestione                          mediante l’impiego di disponibilità

originate dal risparmio.

Finanziaria op.di finanziamento con ricorso a



forme varie di debiti di prestito  

quando il capitale proprio e i debiti di

finanziamento non bastano.

Tributaria imposte, tributi, carico fiscale.















  1. criterio

A) negoziazione di beni privati = op. di acquisto e vendita mediante scambio monetario.


B) Negoziazione di beni pubblici = op. di produzione e di vendita di beni pubblici dietro

amento di tributi.


C) Neg. di crediti di prestito = acquisizione ( = gestione finanziaria) e cessione ( =

gestione patrimoniale; se l’azienda è intermediaria

finanziaria = gestione caratteristica) di mezzi monetari

destinati alla copertura dei fabbisogni finanziari.


D) Neg. di rischi specifici volti a coprire con forme varie di assicurazione i danni

derivanti da possibili eventi negativi nella gestione

caratteristica, patrimoniale e tributaria.


E) Trasformazioni fisico—tecniche op. di impiego di fattori non monetari per la

produzione di beni e per il consumo (gestione

caratteristica e in parte patrimoniale).


F) Riscossioni e amenti op. di trasferimento di mezzi monetari suscitati dalle

negoziazioni di beni privati, dalla partecipazione al

consumo di beni pubblici e dalla negoziazione di

prestiti e rischi specifici (riguarda tutte e 4 le gestioni).


G) Movimenti monetari interni trasferimenti di mezzi monetari tra sezioni autonome

nello svolgimento delle operazioni di riscossione e di

amento (esempio: filiali in paesi ¹ della stessa

azienda).


Nota bene

a + b + c + d + f = gestione interna                           e + g = gestione esterna



Caratteri delle combinazioni economiche


  1. unitarietà le combinazioni economiche sono 1 insieme unitario di elementi tra

loro connessi da una pluralità di relazioni.


  1. estensione le combinazioni economiche si presentano con dimensioni e con gradi

di articolazioni + o meno estesi.


  1. dinamicità le combinazioni economiche hanno gradi ¹ di variabilità, di elasticità

e di flessibilità.





L’ assetto tecnico


= conurazione fisico—tecnica dell’azienda (caratteristiche dei fabbricati, impianti, macchine, attrezzature e materie prime).


Le scelte di assetto tecnico riguardano tutta l’azienda e le varie funzioni

Le scelte non sono indipendenti dagli altri elementi dell’azienda, ma neanche dipendenti Þ influenzano e sono influenzate.

Le scelte di assetto tecnico sono anche scelte di tipo economico—aziendale.

Le scelte di assetto tecnico sono multiobiettivo; bisogna individuare, valutare e bilanciare le possibili conseguenze positive e negative rispetto a :


qualità del bene prodotto

efficienza fisico—tecnica dei processi delle varie funzioni aziendali

flessibilità delle combinazioni economiche

volumi e tempi di fabbisogno monetari

qualità delle condizioni di lavoro, dimensioni e composizione dell’organismo personale indotte dalla nuova conurazione dell’assetto tecnico.







Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta