ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto fisica

Lo studio del moto (cinematica)

Lo studio del moto (cinematica)


Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Lo studio del moto (cinematica)

Il concetto di movimento non è assoluto, ma relativo: un oggetto può essere in movimento rispetto ad un osservatore e fermo rispetto ad un altro.

La trattoria è la linea che descrive il moto di un corpo, può essere rettilinea o curvilinea. Due punti dello stesso corpo possono avere traiettorie diverse.

Studiare il movimento di un corpo significa stabilire come varia la sua posizione rispeto a un punto di riferimento. Il moto più semplice è quello che ha luogo lungo una retta. Sulla retta fissiamo, in modo arbitrario, un’origine, un verso di percorrenza e un’unità di misura. La posizione del corpo è individuata da un numero, dato dal rapporto fra la lunghezza del segmento e l’unità di misura. Se il corpo si muove su un piano la sua posizione è determinata da due coordinate, se si muove nello spazio la sua posizione è data da tre coordinate.


Unità di misura





O A verso di percorrenza


origine


A seconda del tipo di traiettoria e della velocità, si distinguono:

Moto rettilineo uniforme: la traiettoria è una retta e la velocità è costante.

Moto rettilineo vario: la traiettoria è una retta e il valore della velocità cambia nel tempo.

Moto circolare uniforme:la traiettoria è una circonferenza, il valore della velocità è costante, ma variano la sua direzione e il suo verso.

Moto curvilineo: la traiettoria è una curva e la velocità cambia nel tempo.

Descrivere il moto significa prevedere dove si trova il corpo in un determinato istante, conoscendone velocità e accelerazione.

I cronometri sono orologi particolari che possono essere avviati o fermati mediante un pulsante, vengono utilizzati per lo studio del moto.








Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta