ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto informatica

RELAZIONE DI INFORMATICA



Scrivere la parola
Seleziona una categoria

RELAZIONE DI INFORMATICA


Domanda: Che differenza c’ è tra soluzione e risultato?

La soluzione, può essere una formula o qualcosa che ti porta a trovare il risultato, il risultato quindi e un valore numerico, o meglio un DATO.


Ripasso sulla metodologia top-down:


Problema: Dato un rettangolo di cui noti la base e l’ altezza calcolare perimetro e area:


Prima di applicare la T.S.S.  (tecnica delle scomposizioni successive) al problema dato, bisogna vedere se esso è ben RAFFINATO con la tecnica della T.R.S. (tecnica del raffinamento successivo).




Un problema si dice ben raffinato quando ha una logica ben precisa, e i suoi obiettivi non presentano ambiguità.

Il nostro problema, è ben raffinato, per cui possiamo procedere con la T.S.S.

Con la T.S.S. possiamo ricavarci i primi obiettivi primari del problema:


Calcolare il perimetro del rettangolo

Calcolare l’area del rettangolo.


Dopo aver individuato gli obiettivi, occorre disegnare la scheda madre.

Lo scopo della scheda madre e delle schede successive, è quello di fissare nel cervello l’ architettura generale e locale della SOLUZIONE del problema in esame.


Scheda madre:







Ob1 Ob2







Dopo aver disegnato la scheda madre, si prende in considerazione, l’obiettivo 1 e come fatto precedentemente con la T.R.S. vediamo se il testo è ben raffinato:


(T.R.S.) AREA DEL RETTANGOLO:

In questo obiettivo occorre calcolare l’ area del rettangolo, per cui bisogna acquisire i dati relativi alla base e all’ altezza. Poiché il problema non è elementare applichiamo allo stesso la (T.S.S.)


(T.S.S.) dell’ obiettivo 1:

Tramite la tecnica delle scomposizioni successive, abbiamo individuato i seguenti sotto obiettivi:


Acquisizione dati

Parte elaborativi

Parte di stampa

Scheda Ob1:

Area del

rettangolo

 
Ob1






Ob1.1 Ob1.2 Ob1.3





Consideriamo adesso l’obiettivo 1.1. Siccome che il problema in esame non è un problema elementare, occorre applicare ancora la metodologia top-down:


(T.R.S.) dell’ Ob1.1: ACQUISIZIONE DATI:

In questo obiettivo occorre acquisire i dati relativi alla base e all’ altezza.


(T.S.S.) Ob1.1:


Acquisire la misura della base

Acquisire la misura dell’ altezza


Scheda Ob1.1:

Ob1.1





Ob1.11 Ob1.12






Poichè gli obiettivi 1.11 e 1.112 sono problemi elementari e quindi immediatamente eseguibili, la metodologia top-down , per i seguenti obiettivi può ritenersi conclusa.


Consideriamo l’obiettivo 1.2 (parte elaborativi). Poiché l’obiettivo non è un problema elementare, procederemo anche in questo caso con la metodologia top-down.


(T.R.S.) Ob1.2: PARTE ELABORATIVA:

In questo obiettivo occorre calcolare l’ area del rettangolo.


(T.S.S.) Ob1.2:


Calcolare l’ area del rettangolo b*h








Scheda Ob1.2:

Ob 1.2







Ob 1.21






Poiché l’obiettivo 1.21 riguarda un problema elementare, la metodologia top-down può ritenersi conclusa anche per questo obiettivo.


Consideriamo l’obiettivo 1.3(parte di stampa). Poiché anche questo obiettivo non è un problema elementare, procederemo alla scomposizione con il metodo top-down.


(T.R.S.) Ob1.3: PARTE DI STAMPA:

Nell’ obiettivo 1.3, occorre stampare l’ area del rettangolo.


(T.S.S.) Ob1.3:


Stampare area del rettangolo.



Scheda Ob1.3:



Ob1.3

Parte di

Stampa

 






Ob1.31





Poiché l’ obiettivo 1.31 riguarda un problema elementare, la metodologia top-down può ritenersi conclusa.






Scheda Ob1:

Perim del

rettangolo

 
Ob1






Ob1.1 Ob1.2 Ob1.3





Consideriamo adesso l’obiettivo 1.1. Siccome che il problema in esame non è un problema elementare, occorre applicare ancora la metodologia top-down:


(T.R.S.) dell’ Ob1.1: ACQUISIZIONE DATI:

In questo obiettivo occorre acquisire i dati relativi alla base e all’ altezza.


(T.S.S.) Ob1.1:


Acquisire la misura della base

Acquisire la misura dell’ altezza


Scheda Ob1.1:

Ob1.1





Ob1.11                                                      Ob1.12






Poichè gli obiettivi 1.11 e 1.112 sono problemi elementari e quindi immediatamente eseguibili, la metodologia top-down , per i seguenti obiettivi può ritenersi conclusa.


Consideriamo l’obiettivo 1.2 (parte elaborativi). Poiché l’obiettivo non è un problema elementare, procederemo anche in questo caso con la metodologia top-down.


(T.R.S.) Ob1.2: PARTE ELABORATIVA:

In questo obiettivo occorre calcolare il perimetro del rettangolo.


(T.S.S.) Ob1.2:


Calcolare il perimetro del rettangolo  2(b + h)








Scheda Ob1.2:

Ob 1.2







Ob 1.21






Poiché l’obiettivo 1.21 riguarda un problema elementare, la metodologia top-down può ritenersi conclusa anche per questo obiettivo.


Consideriamo l’obiettivo 1.3(parte di stampa). Poiché anche questo obiettivo non è un problema elementare, procederemo alla scomposizione con il metodo top-down.


(T.R.S.) Ob1.3: PARTE DI STAMPA:

Nell’ obiettivo 1.3, occorre stampare il perimetro del rettangolo.


(T.S.S.) Ob1.3:


Stampare il perimetro del rettangolo.



Scheda Ob1.3:

Ob1.3

Parte di

Stampa

 






Ob1.31





Poiché l’ obiettivo 1.31 riguarda un problema elementare, la metodologia top-down può ritenersi conclusa.















Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta