ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto italiano

OLEANDRO BIANCO - White oleander



Scrivere la parola
Seleziona una categoria

OLEANDRO BIANCO


PRESENTAZIONE DELL’OPERA

TITOLO: Oleandro bianco

TITOLO ORIGINALE: White oleander

AUTORE: Janet Fitch

CASA EDITRICE:Il saggiatore

ANNO DI PUBBLICAZIONE:2000

GENERE: romanzo autobiografico

TRAMA E TECNICHE NARRATIVE

RIASSUNTO:Ingrid Magnussen e sua lia Astrid vivono insieme a Hollywood.Da quando è nata, Astrid vive all’ombra della madre, poetessa che ha sempre usato il suo fascino per dominare gli uomini. Astrid riceve dalla madre pochissime attenzioni, eppure è abbagliata dalla sua personalità e la vede come suo unico punto di riferimento. Questa relazione così intensa si spezza quando Ingrid in presa a una scenata di gelosia, uccide uno dei suoi amanti, Barry Kolker. e viene incarcerata. Per la giovanissima protagonista, appena tredicenne, inizia un lungo e turtuoso viaggio nel mondo dei ragazzi in affido, che la vede passare di famiglia in famiglia nella California del Sud. Ogni nuova casa è un mondo diverso, con le sue regole e i suoi pericoli, che Astrid affronta adeguandosi o ribellandosi e, contemporaneamente, cercando di difendersi dalla personalità della madre. Perché anche dal carcere Ingrid cerca di dominare la sua vita. La sua prima famiglia è formata dalla “madre” Starr, dal suo fidanzato Ray e dai suoi li, ma il soggiorno dura solo per un anno a causa della scoperrta di Starr della relazione tra Astrid ed il suo fidanzato. Troverà un’oasi di pace nella casa di Claire, moglie di un produttore televisivo, Ron,la prima donna che la ama come una lia e la colma di quelle attenzioni che non ha mai ricevuto. Ma quando Ingrid, gelosa di questo rapporto, riuscirà a spezzarlo, la ragazza deve iniziare a costruirsi un futuro da sola contando unicamente sulle sue capacità. Si trasferisce a Berlino dove va a vivere con il fidanzato Paul Trout, conosciuto nel suo breve soggiorno al centro dell’infanzia MacLaren, e scopre con stupore, dopo nove anni di incarcerazione, che sua madre è stata appena liberata ed era tornata in California.Ma Astrid non avava più intenzione di tornare da lei.

Sono presenti molte analessi e prolessi, ad esempio quando, crescendo, rammenta esperienze vissute con sua madre. Fabula e intreccio non coincidono.



SISTEMA DEI PERSONAGGI

Protagonista: Astrid Magnussen,lia di una madre omicida, che trascorre gli anni della sua adolescenza lontano da lei.

Altri personaggi:

Ingrid Magnussen:madre di Astrid e omicida di Barry.

Barry Kolker: amante di Ingrid

Starr: prima affidatrice di Astrid.

Carolee, Davey: li naturali di Starr

Owen, Peter: li affidatari di Starr.

Ray: fidanzato di Starr, amante di Astrid.

Ed e Marvel Turlock: secondi affidatari di Astrid.

Olivia Johnstone: vicina di casa dei Turlock, amica di Astrid.

Amelia: terza affidataria di Astrid.

Lina, Kiki e Silvana: lie affidatrici di Amelia.

Claire e Ron: terzi affidatari di Astrid.

Paul Trout:ragazzo che conosce Astrid al centro dell’infanzia MacLaren.

Rena Grushenka, Yvonne,Niki: quarti affidatari di Astrid.

Bergey:fidanzato di Rena, amante di Astrid.

LA VOCE NARRANTE: la vicenda è narrata in prima persona da Astrid, la protagonista. La focalizzazione è interna.

LO SPAZIO: la vicenda è ambientata in America del nord.

Altri luoghi: Berlino.

IL TEMPO: la durata della storia è di nove anni, in epoca contemporanea. La storia ha ritmo serrato.








Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta