ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto italiano

QUO VADIS?

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

QUO VADIS?          


UN AUTORE IN RICERCA

Henryk Sienkiewicz, l’autore di questo libro, visse in Polonia (e non solo) a cavallo tra fine Ottocento e inizio Novecento. Dopo aver compiuto gli studi a Varsavia, diventò giornalista e cominciò a viaggiare in tutta Europa.


ROMANZO ROMANO

Il testo appartiene alla categoria di romanzo storico, infatti le vicende narrate hanno come scena la città di Roma, durante il governo di Nerone. L’argomento principale che viene affrontato nel testo è sicuramente l’ampia diffusione del cristianesimo nella “capitale del mondo”, e la conseguente persecuzione dei cristiani. Tuttavia questo non è l’unico tema affrontato, infatti è ben presente il topos letterario dell’amore e altri di minore importanza, che contribuiscono a donare varietà al romanzo. Trattandosi di un romanzo storico narrato in terza persona, non sono presenti elementi soggettivi; tutt’altro discorso si deve fare riguardo la volontà, da parte dell’autore, di fornire informazioni al lettore, in quanto sono numerosi gli accenni storici e la descrizione della situazione sociale di quel periodo è molto precisa e dettagliata. Mi è sembrato che l’autore sostenga la causa cristiana, dimostrando specialmente in alcune parti la sua fede in Cristo. “Quo vadis?” mi sembra un romanzo di forte interesse letterario, perché offre, assieme alla narrazione, una coinvolgente descrizione di Roma nel periodo imperiale.


STILE LINEARE NON PRIVO DI INSIDIE

La struttura sintattica del testo è abbastanza semplice, e il lettore è portato a leggere con fluidità senza mai soffermarsi su parti intricate. Il lessico è, al contrario, abbastanza difficile e impegnativo, presentando un ampio uso di ure retoriche e l’utilizzo di molti termini legati al mondo classico. Il tono prevalente del testo è sicuramente di tipo distaccato, perché è narrato in terza persona. Quindi possiamo dire che l’uso di una terminologia classica si accorda bene con gli avvenimenti descritti.


UN RACCONTO ENTUSIASMANTE

Il testo si presenta soprattutto come racconto, anche sono a volte toccanti le riflessioni sul cristianesimo. Mi sono sentito coinvolto come poche altre volte dalle parole dell’autore, la cui narrazione mi ha letteralmente trasportato nel cuore di Roma imperiale. La personalità che emerge dalle ine lette appare essenzialmente come quella di un fervente cristiano, ma anche come profondo analizzatore della realtà. Dalla lettura del testo ho imparato forse ad apprezzare più profondamente storia degli antichi romani, cosa che ha contribuito a rendermi soddisfatto della lettura di questo inabile romanzo.






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta