ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto italiano

Riassunto di: La leggenda della pittura

Riassunto di: La leggenda della pittura
Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Riassunto di:

La leggenda della pittura

Il protagonista del racconto è uno scrittore ; la storia inizia ricordando quando con l’amico Pierre frequentavano la stessa scuola e ciascuno eccelleva in materie diverse .

Pierre era bravo nelle materie scientifiche come matematica , chimica e fisica , mentre il protagonista aveva una particolare predisposizione per le materie letterarie , come filosofia e poesia; inoltre Pierre amava viaggiare ,mentre il protagonista era profondamente legato alla sua terra natale e alla casa dei suoi avi .

I due si erano persi di vista ed avevano seguito due strade differenti  , Pierre si era trasferito negli Stati Uniti , aveva fatto studi di elettronica ed informatica e aveva trovato posto in una azienda di computer .

Il protagonista è invece diventato uno scrittore di successo .

Un giorno però Pierre va trovare l’amico , e gli rivela che nonostante la lontananza aveva seguito la sua carriera letteraria  ed aveva letto ogni suo libro .



La sua però non era solo una visita di piacere , infatti il suo scopo è quello di proporre all’amico un’ idea innovativa : trasferire tutti i suoi scritti in forma informatica ,attraverso una particolare tecnologia messa a punto dalla sua azienda , in modo da renderli disponibili a chiunque in qualsiasi lingua.

Lo scritture accetta con entusiasmo , infatti non c’è cosa più importante per un artista che rendere le sue opere accessibili a tutti.

Per meglio esprimere questo concetto lo scrittore racconta una favola che ha come protagonisti due pittori, uno proveniente dalla Grecia e l’altro dalla Cina . Entrambi un giorno vengono convocati dal califfo di Baghdad , che  propone loro di decorare il salone d’onore del suo palazzo, ma solo ad uno degli artisti spetterà il ricco compenso messo in palio dal califfo ; infatti solo l’opera che sarà ritenuta più bella verrà premiata.

I due artisti hanno , come Pierre e lo scrittore/narratore della favola due caratteri molto diversi , infatti il cinese non ha mai viaggiato , mentre il greco ha girato tutto il mondo .

Ad entrambi il califfo domanda in quanto tempo avrebbero potuto finire l’opera : il cinese chiede tre mesi , mentre il greco si limita a rispondere misteriosamente avrebbe terminato l’opera nello stesso momento del suo collega.

Il salone viene intanto diviso in due da un telo , in modo che nessuno dei due possa vedere il lavoro dell’altro .

Dopo tre mesi finalmente i lavori hanno termine e si procede alla presentazione pubblica della opere dei due artisti; per prima viene mostrata l’opera del cinese: è un giardino dipinto in maniera tanto splendida che i presenti lo vorrebbero subito dichiarare vincitore.



Poco dopo però viene scoperta anche l’opera del greco e , con sorpresa di tutti , si vede che è identica a quella del cinese a parte il fatto che il giardino non è vuoto , ma contiene tutte le persone presenti in quel momento nella sala .

Il greco infatti non aveva realizzato alcun dipinto , ma si era limitato a montare uno specchio nella sala , il quale , oltre a riflettere l’opera del collega riproduceva anche le immagini di coloro che si trovavano nella stanza .

Lo scopo della favola che lo scrittore racconta all’amico è  quello di fargli capire l’importanza , sia dei mezzi di comunicazione che di ciò che viene trasmesso ; infatti lo specchio del greco , che rappresenta i mezzi di comunicazione e il dipinto del cinese , che rappresenta ciò che viene trasmesso, sono entrambi indispensabili l’uno all’altro; così come , l’innovativo programma di Pierre non avrebbe un senso se non ci fossero testi , come quelli scritti dall’autore , da comunicare.

I mezzi di comunicazione non avrebbero quindi motivo di esistere se non ci fosse alcun messaggio da comunicare , ma anche le opere d’arte se non c’è nessuno che le legge o le osserva e le comprende non sarebbero più tali .







Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta