ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto italiano

TRAVERANDO LA MAREMMA TOSCANA

TRAVERANDO LA MAREMMA TOSCANA
Scrivere la parola
Seleziona una categoria

TRAVERANDO LA MAREMMA TOSCANA

Testo

Dolce paese, onde portai conforme

l’abito fiero e lo sdegnoso canto

e il petto ov’odio e amor mai non s’addorme,

pur ti riveggo, e il cuor mi balza in tanto.


Ben riconosco in te le usate forme

con gli occhi incerti tra ‘l sorriso e il pianto,

e in quelle seguo de’ miei sogni l’orme

erranti dietro il giovenile incanto.


Oh, quel che amai, quel che sognai, fu in vano;

e sempre corsi, e mai non giunsi il fine;

e dimani cadrò. Ma di lontano


pace dicono al cuor le tue colline

con le nebbie fumanti e il verde piano

ridente ne le pioggie mattutine.



prosa


Dolce paese, dal quale ho attinto in somiglianza all’aspetto del tuoi luoghi il mio fiero carattere e la mia poesia, che rifiuta ogni viltà, e il cuore dove non si placa il continuo alternarsi di odio e amore, finalmente torno a rivederti e il mio cuore sobbalza nel petto.

In te riconosco bene le forme del tuo paesaggio a me note mentre i tuoi occhi sono incerti e non sanno se ridere o piangere, e mi ritornano in mente tutti i miei bei sogni giovanili.

Oh, quello che amai, quello che sognai fu inutile, ed io feci di tutto per realizzare le mie aspettative ma non ci riuscii, e presto morirò. Ma il mio cuore è in pace, ora che vedo le tue colline, con le loro nebbie leggere, e il verde dell’erba luminosa per la pioggia mattutina.






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta