ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto italiano

UNA MORTE IN FAMIGLIA di James Agee

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

UNA MORTE IN FAMIGLIA di James Agee


BIOGRAFIA AUTORE:

JAMES Agee era nato a Knoxville nel rurale Tennessee, in un clima di affetti familiari subitamente lacerato dalla morte del padre in un incidente automobilistico quando Jim aveva solo sei anni. Fu messo a collegio in una vicina scuola di severi religiosi anglicani, St. Andrew’s, inizio di una brillante carriera che lo portò a Harvard e poi al centro della cultura urbana di New York, ricercato articolista per 'Fortune' e 'Time', ma sempre con la sua identità di ragazzone solitario e meditabondo, assillato dalla coscienza inquieta, fra bevute, crisi matrimoniali e nottate alla macchina da scrivere.
Dopo La veglia all’alba Agee lavorò al suo romanzo più importante, A Death in the Family (tradotto da Lucia Rodocanachi e edito nel 1960 con lo strano titolo Il mito del padre), che risale ancora più indietro nell’infanzia di Jim, all’evento che anche qui è più volte evocato, l’incidente mortale del padre e la coscienza di esso nel lio bambino e tutto il senso della famiglia e della sua storia rivissuta in quella luce. Quando Agee morì di infarto a soli 46 anni il romanzo era pressoché compiuto, e alla pubblicazione nel 1957 fu premiato dal Pulitzer.


TRAMA ROMANZO:

Una morte in famiglia Sso poco più che trentenne, James Agee è considerato uno dei grandi nomi della letteratura americana tra gli anni Trenta e Cinquanta. In questo romanzo, l'elaborazione del lutto e la morte del padre in una piccola famiglia dell'immensa provincia americana è narrata con gli occhi e i sentimenti di un ragazzino, con una prosa che vuole essere al tempo stesso raffinata quanto immediata.







Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta