ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto latino

GLI ULTIMI RE DI ROMA



ricerca 1
ricerca 2
Seleziona una categoria

GLI ULTIMI RE DI ROMA



Anco Marcio, nipote del re Numa, indisse una guerra ai Volsci e agli altri confinanti ostinati, aggiunse i colli Aventino e Granicolo alla vecchia città; costruì una colonia marittima presso la foce del Tevere: fu celebre per le meravigliose opere di guerra e di pace.

Tarquinio Prisco raddoppiò il numero dei senatori, introdusse i ludi romani, bonificò i luoghi palustri, vinse i Sabini ed entrò per primo trionfante a Roma; regnò con vigile saggezza.

Servio Tullio ingrandì la città con i monti Quirino, Vicinale ed Esquilino, circondò tutti i colli con grandi mura e tracciò dei fossati intorno alle mura; sottopose a censimento i cittadini e i contadini Quiriti.



Tarquinio il Superbo vinse i Volsci con la forza, i Gabii, i cittadini potenti degli Albani e sottomise Pomezia, stabilì la pace perenne con gli Etruschi; distruggendo Ardea perdette il regno; infatti, Lucio Giunio Bruto eccitò il popolo e arrogante sottrasse il potere a Tarquinio.







Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta