ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto latino

IL MATRIMONIO NELLA ROMA Più ANTICA (valerio massimo)

IL MATRIMONIO NELLA ROMA Più ANTICA (valerio massimo)


Scrivere la parola
Seleziona una categoria

IL MATRIMONIO NELLA ROMA Più ANTICA (valerio massimo)

Quae uno . . .

Esse si accontentarono di sposarsi una volta sola,e godevano di tale onorabilità.infatti ritenevano che quello fosse l animo incorrotto da una fede sincera,soprattutto di una matrona ,che non sapesse rinunciare alla possibilità di contrarre un nuovo matrimonio pensando che l esperienza legittimata di molti matrimoni fosse il segno di una certa leggerezza.il divorzio tra moglie e merito non fo permesso dalla fondazione della città fino all’anno 150.ma per primo Spurio Carvilio ripudiò la moglie a causa della sua sterilità.E costui,sebbene il gesto era considerato con tolleranza,non mancò tuttavia di rimprovero perché pensavano che neppure il desiderio di una prole dovesse essere anteposto alla fedeltà coniugale.Ma,affinché il decoroso ritegno matronale fosse interamente difeso,citando la matrona in giudizio,non permisero che il suo corpo fosse toccato,in modo tale che la matrona rimanesse inviolata dal tocco di mani altrui.










Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta