ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto latino

IL SACRIFICIO D’IFIGENIA



Scrivere la parola
Seleziona una categoria

IL SACRIFICIO D’IENIA

I Greci già avevano preparato tutti alla guerra e dal porto di Aulide, la cui città si trova in Boemia, erano pronti a partire con le navi, pensando che l’ingiuria del rapimento di Elena fosse da vendicare. Ma già l’orribile tempesta li teneva in porto. Pertanto Agamennone pensò che gli auguri dovessero essere convocati affinché cercassero la causa di una tempesta cosi durevole. Tra quelli fu Calca il vate + chiaro a quei tempi, il quale rispose che Diana era inquietata con il re Agamennone affinché immolasse alla dea un cervo sacro. Quindi disse ad Agamennone che la lia Ienia doveva essere sacrificata affinché la dea si placasse con del puro sangue vergine. Il fausto responso doveva essere certamente spregevole, ma Ulisse con un coro disse a tutti i Greci che la dea dovesse essere placata. Allora il re mandò a chiamare la lia dalle nozze, quella stava per essere sacrificata quando Diana, impietosita dalle lacrime della misera ragazza, immise il cervo nell’ara  e trasportò Ienia tra le nubi nell’Olimpo.










Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta