ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto latino

La Formica Crudele



Scrivere la parola
Seleziona una categoria

La Formica Crudele


Durante il rigido inverno la cicala soffriva a causa della gran fame, poiché durante l’estate non si era presa cura dei viveri. Invece la prudente formica durante l’estate aveva raccolto una grande quantità di frumento, affinché nel periodo invernale avesse abbastanza cibo. Dunque la cicala supplichevole: “Amica, ti scongiuro di dividere il tuo cibo con me, affinché io non abbia più fame”. Ma la formica in risposta: “Cosa hai fatto durante l’estate? Perché non hai raccolto il frumento?” La povera cicala rispose: “Io ho cantato felice tra gli alberi!” Allora la formica con animo crudele disse: “Se non avessi cantato tutta l’estate, ma se previdente fossi andata in cerca di cibo, ora condurresti una vita sicura e non saresti tormentata dalla fame! Se ai tempi hai voluto cantare, ora balla!”










Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta