ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto latino

Livio - Ab urbe condita, I



Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Livio

Ab urbe condita, I

VII


Si tramanda che l’auspicio, sei avvoltoi, venne prima da Remo; ed essendosi invece mostrato a Romolo annunciato come auspicio un numero doppio, entrambe le folle avevano acclamato re i due; reclamavano il regno gli uni per la priorità del tempo, ma gli altri per il numero degli uccelli. Quindi, riunitisi per la disputa, furono portati dallo scontro delle collere alla lotta; qui, nella mischia, Remo cadde sotto un colpo.



La storia più diffusa è che per lo scherno del fratello Remo avesse scavalcato le nuove mura; fu quindi ucciso dal fratello, che gli rivolgeva anche parole di rimprovero: “Così (avverrà) in futuro ad ogni altro che scavalcherà le mie mura”. Così Romolo da solo si impossessò del potere; la città fondata fu chiamato con il nome del fondatore.








Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta