ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto latino

MOSCO



Scrivere la parola
Seleziona una categoria

MOSCO

Nacque a Siracusa e visse nel II secolo. Sotto il suo nome ci sono giunti tre idilli d’impostazione teocritea, tre carmi bucolici e un epigramma. L’Eros fuggitivo è un idillio che rientra pienamente nei canoni dell’ellenismo; descrive il lamento di Eros, il dio bambino che scocca la freccia e scappa via. C’è quasi un gusto per la pittura espressionistica. Mare e Camna è uno dei carmi bucolici e descrive il fascino del mare quando c’è bonaccia, e il richiamo della camna, quando invece si scatena la burrasca. C’è lo scendere nel particolare tipico dell’ellenismo.

Fu ben conosciuto e stimato poeta pastorale; per la Suida fu discepolo di Aristarco, ed appare per il suo stile e la tematica bucolica seguace ed imitatore di Teocrito, però considerato artisticamente attivo verso l'anno 150 a.C. (Teocrito morì intorno al 260 a.C). Ateneo per il trattato Sulle parole rodie, non pervenutoci, e per una antiestetica, e pergiunta scherzosamente immortale, caratteristica personale del poeta. Un altro compilatore, Giovanni Stobeo, lo ricorda nei Florilegi, e ne riporta tre corti carmi di ispirazione bucolica, assieme all'epigramma Eros all'aratro. Nell'Appendice Bucolica vengono attribuiti a Mosco anche il poemetto mitologico Europa (che narra del rapimento della lia di Fenice - Europa - da parte del voglioso Zeus, il quale, per l'occasione - cosa non nuova per lui - si trasforma in toro per poterla ben avvicinare) , e le poesie Fuga d'Amore (Amore fuggitivo), Megara (forse non suo per le caratteristiche metriche del componimento e, comunque, considerato di poco valore). Nell’ Antologia Palatina gli viene attribuita la Preghiera d'Amore.



Notevole è il Canto funebre dedicato alla ssa del poeta Bione, lodato e tradotto da Giacomo Leopardi, insieme agli idilli Amore fuggitivo, Europa, Gli amanti odiati, Megara moglie d'Ercole, L'Alfeo e Aretusa, Espero, Amore arante, il Bifolchetto (di incerta attribuzione). Nel Fuga d'Amore, Ciprigna (Cipride, o Venere) chiede aiuto per rintracciare il suo discolo lioletto (l'Amore), ben apprezzabile malgrado sia un monello.









Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta