ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto latino

Un viaggio da Atene a Roma



Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Un viaggio da Atene a Roma

Versione 2 ina 213


La nave lascia il Pireo, porto di Atene, piena di passeggeri e merci: i marinai volgono lo sguardo al meraviglioso tempio della dea Atena, detto dalla lingua Greca Partenone, che splende nella rocca della città, che è nominata Acropoli. Velocemente la nave è condotta in alto mare dal vento favorevole. Il sole tramonta e la notte porta in cielo le stelle che mostrano la via ai marinai. Gia la nave lascia a sinistra Citera, l’isola sacra alla dea Venere e a destra il promontorio del Tenaro, per dove c’è la via per gli Inferi. Quando i marinai entrano nel mar Ionio, salutano la costa della Grecia navigano verso l’Italia. La navigazione è tranquilla fino alla Sicilia, ma lo Stretto di Messina, tra Scilla e Cariddi, orridi mostri, è agitato dalla forza del vento. E poi con la perizia del timoniere e la diligenza dei marinai la nave passa integra nel mar Tirreno. I passeggeri, stanchi per il lungo viaggio, quando vedono la costa del Lazio, esclamano ad una voce:«Italia! Italia!». Alla fine la nave entra dall’alto mare nel porto di Ostia. I marinai scendono dalla nave e fanno un sacrificio a Nettuno, re delle acque e a Giove, padre degli dèi.










Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta