ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto letteratura

Analisi del libro L'ISOLA DEL TESORO



Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Analisi del libro



L'ISOLA DEL TESORO






INFORMAZIONI GENERALI

Robert Louis Stevenson



L’isola del tesoro

America Centrale, 1883

Stevenson naque ad Edimburgo nel 1850 e morì ad Upolu, nelle isole Samoa, nel 1894. Crewciuto in un ambiente borghese e puritano, fu spinto dal padre, senza successo, a intraprendere gli studi di ingegneria e di legge. Poichè soffriva di un’affezione cronica alle vie respiratorie, trascorse gran parte della sua vita all’estero nella speranza di trarre giovamento da un clima più favorevole. I primi suoi primi scritti furono resoconti di viaggio (Un viaggio nell’entroterra, In canoa tra Belgio e Francia, 1878; Viaggio a dorso di un’asino nelle Cevenne,1879).          Nel 1888 si stabilì nelle isole Samoa, dove, dopo alcuni anni, morì.

Altri suoi testi sono: Lo strano caso del Dottor Jekill e di Mr.Hyde (1886) e Il

ragazzo rapito (1886).

Racconto d’avventura


ELEMENTI DELLA STORIA

TEMPO

Fine 1700 – inizio 1800

No


AMBIENTE

Immaginario, dato che non ci sono informazioni specifiche

Taverna, casa del dottor Livesey, nave, foresta sull’isola, fortino, spiaggia


PERSONAGGI

Ragazzo: molto coraggioso, lio dei padroni della locanda e orfano di padre       Dottor Livesey: dottore colto ed intraprendente, organizza la spedizione Comandante Silver: ex comandante di navi pirata, imbroglia il dottore fingendosi uno dei buoni Capitano: proprietario della mappa, dopo poco tempo muore nella locanda della madre del ragazzo I pirati: si uniscono al comandante per impossessarsi del tesoro


TRAMA

Questo racconto narra di un ragazzo che, trovata la mappa di un’isola sconosciuta parte alla ricerca del tesoro segnato sulla mappa, con una ciurma di 20-25 uomini.

A finanziare il viaggio è un suo caro amico, il dottor Livesey.

Arrivati sull’isola dopo diversi giorni di navigazione, il ragazzo scopre che molti uomini della sua ciurma vogliono rivoltarsi, rubargli la mappa ed impossessarsi del tesoro.

Venutosi a sapere dal dottore, I “fedeli” si radunano in un vecchio fortino con la mappa dell’isola.

Dopo varie guerriglie tra i due gruppi, quello dei pirati viene dimezzato.

Nel frattempo viene ceduta la mappa ai pirati, che, raggiunto il punto indicato dalla X, non trovano niente di valore e cadono in una trappola tesagli dal dottore.

La storia si conclude con la partenza dall’isola con i pirati imprigionati e con il tesoro


TECNICHE NARRATIVE E STILISTICHE

RAPPRESENTAZIONE DEL TEMPO

Circa 1 anno



La narrazione rispetta l’ordine cronologico e progressivo dei fatti


RAPPRESENTAZIONE DELLO SPAZIO

I luoghi non sono descritti nei minimi particolari

Tutti i luoghi sono descritti come reali

Si


COSTRUZIONE DEL PERSONAGGIO

La presentazione è fatta quasi sempre dal narratore, cioè dal ragazzo, anche se in alcuni moduli il narratore diventa il dottore

Si, si modificano molto spesso, ad esempio il rapporto con la ciurma prima sembra pacifico e poi si trasforma in una specie di guerra

Tutti i personaggi possono considerarsi dinamici


IL PUNTO DI VISTA

Il punto di vista è interno

L’elemento principale è che il racconto e narrato in prima persona


MODULO NARRATIVO

Il modulo più impegato è il racconto in prima persona; è frequentissimo il discorso diretto


SCELTE LINGUISTICHE

Il lessico utilizzato è per lo più attuale, anche se alcune parole non sono più in uso


FUNZIONE DEL TESTO

Il tema principale è il diffidare dagli altri, che, anche se in alcuni momenti sembrano fedeli e onesti, in altri possono colpirti alle spallo o, comunque tradirti


VALUTAZIONE

Questo libro mi è sembrato molto bello perchè, oltre a non essere noioso, è molto scorrevole e,  gli ambienti sono narrati in maniera eccellente in poco tempo, senza dilungazioni. Questo racconto inoltre è molto interessante e curioso: lo consiglierei ad altre persone











Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta