ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto letteratura

Commento Spesso il male di vivere ho incontrato (E. Montale)



Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Commento


Spesso il male di vivere ho incontrato (E. Montale)


Dopo aver dichiarato l’esistenza del “male di vivere” e averlo paragonato ad elementi reali, Montale capisce che l’unico modo per combatterlo è l’altrettanto reale e tristemente dura indifferenza. Questa, che normalmente sembrerebbe riprovevole, viene perfino divinizzata dal poeta, che nel nominarla, usa la lettera maiuscola.

Il problema del “male di vivere” ha influenzato l’intera esistenza di Montale, che nonostante contrapponesse ad esso l’indifferenza, non è riuscito ad eliminarlo.




Egli sa che non è solamente un suo dolore, ma che affligge l’intera umanità, quindi cerca di mostrarlo con esempi quanto più possibile comuni, in modo da permettere anche agli altri di individuarlo. Più avanti, spiega anche come cercare di contrastarlo.

Il linguaggio semplice ed essenziale di questa lirica ci dà un’immagine del poeta come un uomo comune, con gli stessi problemi degli altri, lontano dal modo di esprimersi enigmatico e difficile dei suoi colleghi contemporanei.







Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta