ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto lingue

CHE COS’È IL LINGUAGGIO?



Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Che cos’è il linguaggio?


La linguistica è una disciplina non normativa ma descrittiva, lo studio scientifico del linguaggio.

Chiamiamo il linguaggio che possediamo linguaggio naturale. I linguaggi degli animali, gesti, media ecc. sono sistemi di comunicazione, cioè trasmettono informazioni da un emettente a un ricevente; sono simili al linguaggio naturale per funzione ma non per struttura, che è meno specifica. Inoltre si pensa che solo la specie umana possa acquisire il linguaggio umano.

La linguistica è dunque lo studio scientifico del linguaggio umano.

Lo studio scientifico è un tipo di metodologia o di analisi di problemi che caratterizza qualunque scienza. Deve: 1) formulare ipotesi generali su fatti particolari;




2) farlo in modo chiaro e controllabile (importante per il discorso scientifico).

Perciò la linguistica è descrittiva e non normativa: non dice ciò che si deve o non deve fare ma spiega ciò che effettivamente si dice; ha un fine conoscitivo e non pratico.

Le caratteristiche proprie del linguaggio umano sono prima di tutto che è discreto; ha limiti ben definiti, P e B sono in contrasto netto e non esistono unità intermedie.

Gli altri sistemi di comunicazione invece sono continui e possono specializzare un suono modificandolo sempre più.

Un’altra caratteristica è la doppia articolazione: poter formare un numero infinito di segni partendo da un numero finito di fonemi, entità senza significato ma con la capacità di distinguere significati.inoltre nel linguaggio animale il numero di segni è finito mentre nei linguaggi umani si creano sempre parole nuove.

C’è poi la ricorsività, comporre frasi sempre nuove inserendo una frase in altra, passando da una frase semplice a una complessa, composta da una principale e una o più dipendente.

Il numero di frasi è quindi infinito, almeno in linea di principio perché poi c’è opposizione fra competenza ed esecuzione.

Si è tentato di insegnare la lingua umana a gorilla e scimpanzé, ma non hanno dei principi base come la ricorsività, l’acquisizione spontanea ecc.

Discorsività e ricorsività sono caratteristiche comuni anche ai linguaggi informatici; differisce però la dipendenza dalla struttura; sono indipendenti dalla struttura, cioè ogni elemento è concordato con quelli immediatamente adiacenti mentre nelle lingue naturali le frasi sono strutturate.

In conclusione, il linguaggio umano è una struttura specifica perché:

contiene delle caratteristiche proprie

è proprietà unica delle specie umane.

La differenza fra linguaggio e lingue è che il linguaggio è la capacità comune a tutti gli esseri umani di sviluppare un sistema di comunicazione dotato delle suddette caratteristiche proprie; lingue sono le forme specifiche che questo sistema di comunicazione assume nelle varie comunità.



Lingue e linguaggio sono accomunate negli universali linguistici, caratteristiche comuni a tutte le lingue (ricorsività ecc.); caratteristiche che distinguono le lingue sono ad esempio l’ordine delle parole (SVO in italiano, VSO in arabo, SOV in giapponese ecc.).


La linguistica generale è lo studio scientifico del linguaggio umano; non è una materia che dà regole, ma osserva il linguaggio e le lingue; la linguistica è una disciplina descrittiva, non normativa.

Cos’è il linguaggio? Tutti possediamo un linguaggio come linguaggio naturale, però ci sono altri linguaggi: degli animali, dell’arte, del computer, dei gesti. Tutti questi sono sistemi di comunicazione; da una parte l’emittente, dall’altra il ricevente. La differenza è che, per esempio, gli animali emettono suoni diversi per esprimere motivazioni diverse, mentre il linguaggio dell’uomo è articolato e rispetta una certa struttura.

I suoni di ogni lingua (umana) sono 20/25 e noi con essi formiamo parole diverse ed esprimiamo cose differenti: fra fare e dare 3 suoni sono uguali e uno è diverso; questa è l’articolazione del linguaggio.

Con pochi elementi (i fonemi) si formano tantissime parole e concetti. Articolazione e struttura sono le caratteristiche base della lingua.

Un’altra caratteristica del linguaggio umano è la ricorsività, la possibilità di allungare all’infinito le frasi. Inoltre il linguaggio animale è di tipo continuo, il nostro è discreto; la discretezza è la combinatorietà degli elementi.

Un altro aspetto tipico del linguaggio umano è la grammatica.

Due nozioni della linguistica sono: competenza (più astratta) che significa conoscenza, cosa so della lingua, potenzialità che viene o per abitudine o perché si impara; ed esecuzione, più concreta, realizzare uina frase, mettere in atto ciò che so.

Altre due nozioni sono grammaticalità e agrammaticalità se non si rispettano le regole.

La differenza fra linguaggio e lingua è che il linguaggio è la capacità comune a tutti di sviluppare un sistema di comunicazione dotato delle varie caratteristiche sopra indicate e la lingua è la forma specifica che assume tale sistema di comunicazione nelle varie comunità.








Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta