ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto ricerche

La complessità e la difficoltà della convivenza sociale



Scrivere la parola
Seleziona una categoria

La complessità e la difficoltà della convivenza sociale


Secondo la mia opinione la convivenza sociale può si essere complessa, ma non può essere considerata difficile. La difficoltà è un fattore secondario, creato dall’uomo. Nella natura, fra gli animali, all’interno di gruppi di individui della stessa specie , esiste sempre una precisa gerarchia sociale, una divisione dei territori o anche solamente dei rituali simbolici di sottomissione agli esemplari dominanti.

Così è stato anche nella società umana, infatti nelle culture antiche, ma anche ancora in molte società moderne, sono esistite delle classi sociali, basate sulla ricchezza, sul mestiere o semplicemente al diritto di nascita. Queste usanze, nonostante la loro limitazione della libertà umana nel corso dei secoli si sono radicate profondamente nella coscienza collettiva della società che le ha adottate, quindi il processo di innovazione e progresso può essere molto lungo e travagliato. Le culture divise in caste hanno però sempre mantenuto nel tempo gli stessi caratteri, fossilizzandosi su una struttura sociale, senza apportare cambiamenti o modifiche sostanziali. Invece le società in cui si sono posti tutti gli uomini su uno stesso livello sociale, con gli stessi diritti e con gli stessi doveri, sono sempre state e sono ancore ora le più flessibili, dinamiche ed adattabili alle innovazioni scientifiche e culturali.




Per dimostrare ciò si può portare un esempio storico: Sparta ed Atene. Sparta, essendo una monarchia, ha mantenuta inalterata nel tempo la sua struttura politica; Atene, diventata invece una aristocrazia, ha cambiato molte volte, sempre migliorandosi il suo metodo di governo, togliendo sempre più potere alla nobiltà e distribuendolo al popolo. Bisogna però anche dire che altre culture antiche come quella Romana o quella Egizia hanno compiuto progressi in tutte le scienze, perché, nonostante la divisione in ceti sociali questi non erano chiusi, ma era possibile elevare il proprio tenore di vita.







Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta