ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto ricerche

Mostra del libro a Francoforte: addio alle biblioteche, Tra pochi anni, diremo addio ai libri, Conto alla rovescia per i libri “ordinati” via internet



Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Mostra del libro a Francoforte: addio alle biblioteche

Tra pochi anni, diremo addio ai libri

Conto alla rovescia per i libri “ordinati”  via internet




E’ sempre esistita una tacita lotta tra “innovazione” e “tradizione”, ma chi avrebbe mai pensato che qualcuno o qualcosa, sarebbe riuscito a sposare i due aspetti? Forse a Francoforte ci sono riusciti. Proprio ieri, infatti, la Fiera Del Libro, ha deciso di appoggiare questa nuova iniziativa chiamata “e-booking”, secondo la quale non sarà più necessario recarsi alla biblioteca cittadina per chiedere in prestito un libro. Grazie all’ “e-booking” sarà sufficiente collegarsi al sito internet www.ebook.com per poter avere quel libro direttamente a casa. Proprio come nelle “vecchie” biblioteche sarà necessario disporre di una tessera identificativa: infatti bisognerà fornire una USERNAME (nome di riconoscimento) e una PASSWORD (parola chiave per accedere al servizio). Quindi, dopo aver scelto il libro preferito, questo verrà scaricato (trasferimento di dati dalla rete al computer), stampato e rilegato, pronto per essere letto in santa pace.

<<Il procedimento non dovrebbe durare più di cinque o sei minuti>> ci assicura il direttore generale della fiera Gerhard Schmitt.



Non le sembra paradossale proporre un sistema che porterà gradualmente alla ssa dei libri, proprio alla fiera del libro?

Beh, ormai –risponde Gerhard Schmitt- siamo arrivato al punto in cui il settore del libro rappresenta una porzione molto consistente del modo in cui la gente “assume” informazioni, e non solo di cronaca. Il libro -quindi- va interpretato come un mercato vivo e, in quanto tale, bisogna seguire le esigenze del consumatore.

Oggi nei, paesi più industrializzati, una famiglia su tre possiede un computer. Inoltre non è assolutamente vero che questo processo porterà all’estinzione dei libri .


Si spieghi meglio .

<<Il nostro obiettivo principale è quello di trasferire una biblioteca intera dentro un computer, in modo da renderla accessibile a tutti. E contiamo di farlo con tutte le più importanti biblioteche! Nonostante ciò abbiamo intenzione di tener aperta tutte le biblioteche minori, in modo da poter accontentare tutti.>>Dopo una breve pausa riprende: <<Esisterà sicuramente qualcuno a cui non piacerà la nostra iniziativa, qualcuno che preferirà sicuramente l’idea di poter ancora sfogliare le ine ruvide del libro vero e proprio . >>

Non crede di essere un po’ troppo “sognatore” nello sperare che molte persone preferiranno i computer alla tradizionale biblioteca?Mi spiego: non crede che le persone siano troppo attaccate alle biblioteche –e a tutto ciò che gravita attorno ad esse- per preferire dei freddi calcolatori ai libri?

<<Non so>>risponde imbarazzato Schmitt<<per noi conta molto ciò che piace davvero alla gente e, come impone ogni legge di mercato, bisogna accontentare il maggior numero di persone, ma non si potrà mai accontentarle tutte!Inoltre a noi piace pensare che guadagneremo clienti invece di perderli, visti i sondaggi che ritengono soddisfatti il 75% degli utenti tedeschi! Anche se bisogna considerare il restante 25%: infatti non tutti usano internet; inoltre è noto che esiste un vero e proprio amore per il libro e sarà altamente improbabile che “il nuovo arrivato” riesca a spodestare il classico libro. Per non parlare, poi, delle biblioteche come posti di ritrovo! Molti ragazzi e non si ritrovano in biblioteca non solo per studiare ma anche per stare insieme; insomma definirei le biblioteche come dei “nodi d’incontro giovanili” .



In virtù di questi motivi, vorremmo rassicurare la gente dicendo che le biblioteche non verranno demolite, ne chiuse, ne dislocate! Noi ci proponiamo solamente di edificare un'altra porta di ingresso, rappresentata dai computer da internet. E tutto ciò senza compromettere niente!

Per concludere, ci dica quando approssimativamente, questo servizio diventerà operativo al 100%? E dove?

<<Prevediamo di renderci pienamente operativi, entro la fine dell’anno in Germania. Intendiamo offrire i nostri servizi anche al resto d’Europa: infatti la Comunità Economica Europea incentiva sia “moralmente” che economicamente le attività nel settore multimediale. Forse, chissà, anche in America, ma .

Come definirebbe il suo servizio?

Assolutamente  semplice, ma assolutamente funzionale! Infondo era proprio questa l’idea di partenza. Intendo dire che internet non deve essere visto come un “mostro tecnologico” pronto a spazzare via tutto ciò che incontra sulla sua strada! Internet va inteso e usato con intelligenza: si possono estrapolare informazioni da qualsiasi parte del mondo, a qualsiasi ora, qualsiasi informazione! Cioè internet va vista come una risorsa mondiale, come –appunto- una biblioteca comune a cui tutti possono attingere e della quali tutti dovrebbero curarsi!










Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta