ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto ricerche

Un computer in ogni casa e un cellulare a testa - La Società dell’Informazione è da tempo una realtà



Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Sono ormai diffusissimi computer e cellulari, ma che uso se ne fa?


Un computer in ogni casa

e un cellulare a testa

La Società dell’Informazione è da tempo una realtà




Immense sono le possibilità che si offrono alla comunicazione, all’informazione, al lavoro in conseguenza dell’uso sempre più diffuso di computer e cellulari.

La sempre più massiccia diffusione dei computer in quasi tutti i campi dell’attività umana ha rivoluzionato l’informazione, nonché il modo di essere e lo stesso modo di pensare degli individui. Si affaccia così ai nostri occhi un’era nuova, che ha al centro strumenti sempre più sofisti­cati, sempre più diffusi e sempre meno cari: il computer e il telefonino. Strumenti che in molti generano paura, preoccupazione, diffidenza, mentre in al­tri, entusiasmo, esaltazione, fanatismo; come d’altron­de sempre è accaduto in presenza di scoperte che hanno cambiato radicalmente la vita quotidiana degli uomini. E non c’è dubbio che l’in­sieme delle novità tecnologiche cambieranno – come sta già accadendo – il modo di vivere, di lavorare, di imparare, di comunicare. Oggi, stando comodamente seduti dietro la propria scrivania e collegandosi, per mezzo del proprio computer e del cavo del proprio telefono, ci si può informare, si può lavorare, acquistare e vedere ando con “moneta elettronica”; si può persino visitare un museo o una galleria d’arte, consultare cataloghi per la scelta di film da ricevere in giorni ed ore da stabilire, oppure giocare una partita a dama o a scacchi con un computer. Si può, inoltre, comunicare molto facilmente tramite e-mail, inviando così una lettera nel giro di pochi minuti, oppure “dialogare” tramite le chat, una sorta di “camere” virtuali in cui le persone, ciascuna con un proprio nickname, possono discutere tra loro scrivendo messaggi che compaiono sullo schermo del computer. Ancora più sofisticato e completo è il “Net meeting”, un sistema di comunicazione che attraverso Internet permette di collegare due o più utenti tra loro, condividendo audio, video (per mezzo di webcam), spazi per la conversazione scritta e condivisione di dati. Questi nuovi mezzi di comunicazione negli ultimi anni stanno attirando l’attenzione di molti e, soprattutto dei giovani, i quali trascorrono sempre più tempo davanti al computer o “smanettando” con il cellulare. Proprio così, questo “fenomeno” della tecnologia che si presenta ormai nei modelli più svariati e in dimensioni sempre più ridotte viene utilizzato moltissimo per la sua capacità di mettere in comunicazione le persone in qualsiasi momento e dovunque si trovino, anche a lunghe distanze. Ma l’uso che se ne fa ultimamente, ed in particolare tra i ragazzi dai 9 anni in su, è inviare i cosiddetti SMS (Short message service), ovvero i messaggi di testo scritti sul video dei telefonini. Questo modo di comunicare è ritenuto da molti “freddo”, ma per altri è, invece, un modo per esprimere pensieri, emozioni o altro brevemente e velocemente, anche utilizzando gli ormai diffusissimi “emoticons”, che a volte abbreviano addirittura intere frasi. Ma ciò che spinge maggiormente i ragazzi ad inviarli è il costo irrisorio e la possibilità di rileggerli in qualunque momento una volta memorizzati sul cellulare. Si è registrato che ogni mese nel mondo ne vengono inviati 8 miliardi e solo in Italia ben 14 miliardi. Ma la “moda” dei cellulari è scoppiata da pochi anni ed ha incrementato notevolmente le vendite. Di conseguenza le aziende producono modelli sempre nuovi e diversi per forme, colore e dimensioni. Molti nuovi modelli permettono l’accesso ad Internet (cellulari WAP) e posseggono svariate funzioni, quali l’invio e la ricezione di fax e e-mail, o addirittura lo scambio di immagini o fotografie. Quante volte sentiamo squillare telefonini con le suonerie più strane e ricercate, magari una canzone famosa o la colonna sonora di un film o di un cartone animato? Quante volte notiamo ire sullo schermo dei telefonini un disegnino o una scritta particolare (il cosiddetto logo)? Ebbene si, la “mania” del cellulare comporta anche questo: tutti vogliono togliersi il gusto di entrare nella modernità e per farlo si scatena competizione tra chi possiede il modello più nuovo o chi ha la suoneria o il logo più bello e più particolare. Si sta diventando sempre più “schiavi” del cellulare e delle tecnologie in genere. Difatti anche per quanto riguarda l’acquisto di computer si mira ad un traguardo che è quello di un computer in ogni casa. E pare che si stia vincendo questa sfida, soprattutto in Europa. Infatti, se il mercato dei PC è in calo negli USA, in Europa e in Italia abbiamo assistito nella prima metà dell’anno ad una crescita: i dati parlano di un 7% in più in Europa e oltre l’8% in più in Italia. E dopo la tragedia dell’11 settembre negli Stati Uniti sono andati a ruba, sendo in un batter d’occhio dai negozi di elettronica: cellulari, computer palmari, walkie-talkie e qualunque oggetto senza fili che consente di comunicare rapidamente con i propri cari, dovunque ci si trovi. La paura ha spinto tutti a prevenire l’imprevedibile sfruttando la tecnologia.









Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta