ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto storia dell arte

Derain André

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Derain André

Derain, André (Chatou, Parigi 1880 - Garches, Parigi 1954), pittore francese. Nel 1905, insieme a Maurice de Vlaminck e Henri Matisse, si accostò al fauvismo. Le opere di questo periodo sono in gran parte paesaggi e scorci urbani (ad esempio Il ponte di Westminster, 1905, collezione privata, Parigi), vicine alle peculiarità dei fauves: colore puro (spesso versato sulla tela direttamente dal tubetto), pennellate brevi, composizione frenetica e mancanza di interesse per la prospettiva o per la pittura realistica. A partire dal 1908 cominciò a sperimentare altri stili. L'influenza di Paul Cézanne lo portò a preferire colori più pacati e composizioni più discrete. Nel magnifico Bagnanti (1908, Museum of Modern Art, New York) tentò una sintesi unica e personale delle innovazioni di precedenti pittori, come Claude Monet e Cézanne. Nel 1910 realizzò opere geometriche di influenza cubista (Il ponte vecchio a Cagnes, National Gallery, Washington). I lavori posteriori al 1912 mostrano l'influenza di vari stili, tra cui l'arte classicista francese e la scultura africana (vedi Arte e architettura africana), improntata a un chiaro orientamento verso forme realistiche, cui non furono estranee anche suggestioni dell'arte antica, derivategli da un viaggio in Italia. Oltre a illustrazioni e incisioni, dal 1919 Derain disegnò scenografie per i Ballets Russes di Sergej Diaghilev, in particolare La boutique fantastique (1919).







Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta