ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto storia dell arte

Età Vittoriana(1837-1901)

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Età Vittoriana(1837-l901)

Dopo la sconfitta di Napoleone l'inghilterra sttraversa un periodo di prosperità economica,di progresso tecnico e industriale che si contraddistingue per l'espansionismo coloniale.Si evidenziano anche degli aspetti negativi:segno di arretratezza culturale delle classi dirigenti,precarie condizioni di vita dei ceti più bassi,precarie condizioni igienico-sanitarie.Grazie al romanzo sociale Dickens fu un grande cronista di quest'epoca.Falso moralismo della società vittoriana.Contesto che sarà analizzato e criticato da importanti ure anche di artisti che cercheranno di analizzare il modello sociale a culturale dell'atà vittoriana.John Ruskin ispiratore,sostenitore convinto e teorico del movimento preraffaellita:critico d'arte di due volumi importantissimi 'I pittori moderni' tra cui indica i preraffaelliti.William Morris era un personaggio coinvolto nelle dinamiche di trasformazione politica e sociale;ebbe il merito di affrontare il rapporto tra arte industria e artigianato;fondò il 'movimento delle arti e dei mestieri' contraddistinto da spirito ativo medievale e della cooperativa socialista.Volontà Volontà di fare un'arte del popolo per il popolo,ma gli oggetti erano costosi e preziosi era quindi un artigianato d'Úlite,poichè i materiali utilizzati erano costosi.Morris elaborò una filosofia estetica dell'ornamento(stile liberty).Nel 1848 viene fondato a Londra la confraternita dei Preraffaelliti: D.G.Rossetti,amante della cultura medievale gotica,sublima il suo amore facendo riferimento a quello tra Dante e Beatrice; J.E.Millais attraverso le sue opere dà vita ad un vero e proprio estetismo formale('La morte di Ophelia' di ispirazione Shakespeariana); E.B.Jones precursore del simbolismo francese perchè immerge le sue ure in un'atmosfera sognante e malinconica che suggerisce la sospensione del tempo storico che rimanda al tempo storico che a sua volta rimanda al tempo interiore,due temi quello del ritratto femminile e il ciclo di Pigmalione; F.M.Brown interessato ai temi di attualità e all'aspetto sociale con le sue opere denuncia l'alta borghesia e rivolge le sue attenzioni ai lavoratori e al fenomeno dell'immaginazione.



Questi pittori definendosi Preraffaelliti fanno riferimanto ai pittori prima di Raffaello,prima del peccato d'orgoglio che aveva portato a considerare l'arte come attività intellettiva,cioè a quegli artisti come i pittori del '300 e '400 che con le loro opere avevano espresso purezza arcaica,essenzialità compositiva,sensibilità coloristica e lineare (colori luminosi,linea armoniosa,disegno).A quegli artisti definiti i 'primitivi italiani': Giotto,Beato Angelico,Carpaccio,Mantegna,Sandro Botticelli che non sono considerati solo come esempi da un punto di vista formale,ma anche etico poichè si erano accostati alla natura con umiltà,semplicità e autenticità tentando di coglierne la spiritualità.I Preraffaelliti si ripropongono di riscoprire l'intrinseca eticità e spiritualità del lavoro manuale e artigianale attraverso una tecnica ben precisa,attenta ai dettagli,perchè la natura è una fonte inesauribile di ispirazione.Ruskin esortava questi pittori ad andare verso la natura che è manifestazione di Dio,spiritualità che l'artista può cogliere ed intrinsecare attraverso la sua opera,la materia diventa forma.L'arte ha una funzione etica che è quella di migliorare e trasformare la società.L'artista deve intervenire nella realtà con le sue opere in modo di migliorarla (movimento legato al movimento religioso del rispetto cattolico contro il puritanesimo anglicano).



Questi pittori erano criticati dai tradizionalisti,dai conservatori,dai protestanti poichè trattavano dei temi considerati tabù: erotismo, femminilità, omosessualità, donna fatale (Rossetti), lussuria, tema dell'androgino.






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta