ePerTutti
Appunti, Tesina di, appunto storia dell arte

Georges Seurat (1859-1891)

Scrivere la parola
Seleziona una categoria

Georges Seurat (1859-l891)

Une baignade à Asnières (un bagno ad Asnières), → se il tema e la tecnica sono impressionisti, non è tale il formato (201cm ∙ 301,5cm) perché non permetteva di dipingere en plein air. Neanche la statuaria immobilità delle ure è impressionista; queste sono pallide e geometriche, tutte con lo sguardo volto a dx e con la stessa arcatura della schiena contrariamente a quelle impressioniste sempre in un movimento concitato.

Un dimanche après-midi à l’Ile de la grande Jatte (una domenica pomeriggio all’Isola della grande Jatte), → rappresenta una folla di gitanti domenicali che si diverte su un’isola della Senna. Alcuni passeggiano, altri sono distesi all’ombra, alcuni pescano o sono affaccendati in varie attività. I puntini di colore sono molto fitti e ognuno è stato posato tenendo conto di quelli vicini, secondo la teoria del contrasto simultaneo. L’effetto generale è completamente diverso da quello d’altri quadri impressionisti: sulla scena dominano calma, silenzio e un’innaturale immobilità. Il caos è apparente, le persone sono state poste seguendo una logica compositivo; i loro rapporti sono studiatissimi e armoniosi. La somiglianza alla realtà è solo un’apparenza: le ure sono senza peso come bolle di sapone di forma inusuale, colte l’attimo prima della loro dissoluzione.

La chahut, → dei ballerini e delle ballerine danzano su un palcoscenico circondato da musicisti e borghesi (uomo col cappello in basso a dx). Tutte le linee puntano verso l’alto, ma i colori sono cupi e tendono alla monocromia. In questo dipinto Seurat voleva applicare la tecnica divisionista ( ideata per rappresentare la realtà diurna e per generare il massimo della luminosità) alle luci di un interno, il Moulin Rouge. La ballerina in primo piano è Grille d’Egout.







Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta