ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto storia dell arte

LA FAMIGLIA BELLELLI 1858 – 1867 Parigi, Museo d’Orsay



Scrivere la parola
Seleziona una categoria

LA FAMIGLIA BELLELLI


Parigi, Museo d’Orsay




«La famiglia Bellelli» è un ritratto della famiglia della zia paterna dell’artista sposata ad un fiorentino di nome Gennaro Bellelli. L’opera è stata realizzata nel corso di circa di dieci anni.

La novità compositiva è innanzitutto nella scelta di non presentarci una famiglia unita, ma in pose ed espressioni che rivelano una forte tensione interna. Il marito da le spalle alla scena ed appare solo di profilo. La moglie ha invece un aspetto altero, che volutamente ignora il marito,

attirando a se le lie con atteggiamento possessivo. Il quadro quindi non punta semplicemente a ciò che si vede, ma cerca di comunicarci anche stati d’animo e caratteri psicologici, come frequentemente avviene nella pittura di Degas.

La lia minore al centro, in posizione precaria occupa lo spazio che separa i due coniugi

Sulla sinistra la baronessa con la lia maggiore costituisce una composizione piramidale quasi esclusa dal dipinto.

Da notare come Degas, al pari di Manet rispetto al quale era più giovane di soli due anni, utilizzi anche lui il nero come colore.

Ma si noti soprattutto il grande virtuosismo dello specchio posto sulla testa dell’uomo, l’attenzione di Degas nel dipingere l’arredo della stanza, la poltrona, il tappeto, la sedia, il tavolo.






Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta