ePerTutti


Appunti, Tesina di, appunto storia dell arte

La Libertà che guida il popolo



Scrivere la parola
Seleziona una categoria

La Libertà che guida il popolo

Nel 1829, il re francese Carlo X, insediò un governo che sciolse il parlamento e sospese la libertà di stampa. Il popolo di Parigi, quindi, insorse tra il 17 e il 19 Luglio 1830, obbligando il re a revocare le ordinanze.

La Libertà che guida il popolo, fu realizzata per esaltare la lotta dei parigini.

I riferimenti a La zattera della Medusa di Gericault sono evidenti, soprattutto nella composizione piramidale, nella disposizione dei due uomini in primo piano riversi, fino al particolare del calzino sfilato del caduto di sinistra.

Ma alla perfezione anatomica dei personaggi sulla zattera, si è sostituita la massa del popolo, in modo che ognuno potesse immaginarsi fra la gente.

Delacroix ha unito le varie classi sociali nella lotta comune (popolani, militari e borghesi).




Il fumo e la polvere lasciano immaginare l’esistenza di un qualcosa laddove ci è impedito di vedere.

Le torri della Cattedrale di Notre-Dame collocano geograficamente l’avvenimento.

Sulle barricate una donna, la Libertà, stringendo il tricolore e un fucile, incita il popolo a seguirla. Essa viene verso di noi seguita dalla gran massa: è un modo per invitarci a partecipare. È come se noi, in posizione avanzata, ci fossimo voltati indietro per guardare.

La fonte iconografica a cui si rifece per la fanciulla è la Venere di Milo, e, lo stesso personaggio costituisce il primo tentativo di proporre un nudo in abiti contemporanei: i nudi, infatti, venivano accettati solo perché erano rappresentazioni mitologiche o della storia antica (già nel 1794
Antoine-Jean Gros aveva rappresentato una fanciulla con il seno scoperto, abbigliata però alla maniera greca).

Delacroix superò il problema attribuendo alla fanciulla la funzione della Libertà.

I colori scuri sono resi più vivaci da quelli brillanti della bandiera, che si ripetono negli abiti della ura ai piedi della Libertà.








Privacy

© ePerTutti.com : tutti i diritti riservati
:::::
Condizioni Generali - Invia - Contatta